In questi ultimi giorni si parla spesso del bollo auto e delle esenzioni messe in campo da alcune regioni. Ma qualcuno comunque lo deve pagare. Sfortunatamente proprio in questi mesi sono cambiate alcue regole per quei guidatori che hanno deciso di noleggiare il proprio veicolo e che li costringe a mettersi in regola con il bollo auto. Nuove regole, nuove sanzioni e nuovi costi, che devono sostenere.

Per il 2020 il Decreto Milleproroghe ha introdotto importanti novità proprio in relazione al bollo auto: ad essere coinvolte sono principalmente le auto a lungo noleggio. Ecco per proseguire nel nostro discorso è importate spiegare che cosa si intenda per lungo noleggio: stiamo parlando di quel lasso di tempo che supera l'anno. Il Decreto Milleproroghe ha infatti fatto slittare una precedente scadenza, che era stata inserita originariamente all'interno della Legge di Bilancio 2020.

Bollo auto, come cambiano le scadenze di pagamento!

Il bollo auto per i veicoli a noleggio - almeno stando alla Manovra 2020 - doveva essere pagato entro il 30 giugno 2020. La tassa è a carico degli utilizzatori dei veicoli o dei datori di lavoro, nel caso in cui ci si ritrovi davanti ad un auto aziendale. Il Decreto Milleproroghe ha permesso agli utilizzatori di queste macchine di respirare un po' e aveva stabilito che il pagamento sarebbeo dovuto esser stato compiuto entro e non oltre il 31 luglio 2020. Questa proroga era stata concessa per permettere alle Regioni di reperire ed elaborare tutti i dati relativi agli utlizzatori delle auto a noleggio a lungo termine. Questi dati li avrebbe dovuti fornire l'Aci, che a sua volta li avrebbe dovuti ricevere dalla Motorizzazione Civile. Il dato importante è un altro: le Regioni incasseranno il bollo auto in base alla residenza dell'utilizzatore e non in base a quella del noleggiatore.

Il bollo auto a carico degli utilizzatori è un'importante novità di quest'anno. Aniasa ha quindi cercato di fare un po' di chiarezza sul pagamento di questa tassa. Molte regioni hanno deciso di prorogare i temini del pagamento del bollo auto per i veicoli a noleggio, mentre altre sono in procinto di farlo. Facciamo un breve aggiornamento.

La Regione Lazio ha confermato uno sconto del 10% sull'importo del bollo auto. Si spera che una simile decisione venga presa anche dalle altre regioni.

Bollo auto, in Toscana arriva un terremoto vero e proprio!

Sono 311.000 gli automobilisti residenti in Toscana sui quali pende la spada di damocle del bollo auto. E sui quali la Regione potrebbe intervenire nei prossimi giorni.

Faremo di tutto per congelare di nuovo quei pagamenti - spiega Eugenio Giani, presidente della Toscana.

Spero che ci possano essere nuovamente le condizioni per rinviare - afferma Giacomo Bugliani, presidente della Commissione Affari istituzionali, programmazione, bilancio -. Non ci sono problemi per la copertura di bilancio perché abbiamo attinto a 101 milioni riducendo l’accontonamento per crediti di dubbia esigilità. Confidiamo che il Governo blocchi l’invio delle cartelle esattoriali e faremo pressioni perché ciò avvenga comprendendo chiaramente le difficoltà che stanno attraversando migliaia di toscani.

I soldi del bollo auto alla Regione farebbero proprio comodo, anche perché risulta essere una delle maggiori entrate della Regione. Comunque vada il mancato rispetto delle scadenze è senza dubbio un classico. Stando ad alcune stime sembrerebbe che un Toscano su sette non paghi la tassa in tempo.

Bollo auto: una confusione senza precedenti!

E' inutile negarlo, negli ultimi mesi intorno al bollo auto c'è una confusione mai vista. Soprattutto quando coinvolge i veicoli a noleggio. Scadenze prorogate all'ultimo momento, passaggi di competenze e di responsabilità non possono far altro che creare dei problemi agli automobilisti, che voglio essere in regola ed evitare di incappare in qualche sanzione, perché sono in ritardo con il pagamento della tassa. Come per tutti gli altri tributi sarebbe necessario ed opportuno che ci sia un quadro univoco e completo, ma soprattutto chiaro e che non dia adito a dubbie interpretazioni.

Almeno per quello che riguarda il bollo auto dei veicoli a noleggio, non si può non condividere la proposta di Aniasa, che vorrebbe un termine a livello nazionale per il pagamento del tributo: il 15 dicembre 2020. In modo che tutti gli utilizzatori possano mettersi in regola senza problemi.