Pronti, attenti e via … ecco come presentare le domande per il bonus bebè 2020.

Tramite il sito dell’INPS è possibile presentare telematicamente le domande per il bonus bebè per nascite, adozioni o affidamenti del 2020.

È quanto è stato comunicato con il messaggio 1099/2020 pubblicato il 10 marzo.

L’assegno è diventato universale e viene erogato a tutti, ma con importo diversificato in relazione all’ISEE minorenni.

Bonus Bebè 2020: procedura di acquisizione delle domande

La circolare INPS 14 febbraio 2020, n. 26 informa che l’assegno Bonus Bebè è stato esteso a ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020, fino al compimento del primo anno di età o del primo anno di ingresso in famiglia a seguito dell’adozione del bambino.

La domanda per richiedere il Bonus Bebè 2020 deve essere inoltrata dagli aventi diritto esclusivamente in via telematica, una sola volta per ciascun figlio nato, adottato o in affidamento preadottivo.

Nel caso di nascite gemellari o adozioni plurime è necessario presentare un’istanza per ogni figlio nato o adottato.

È necessario essere in possesso di PIN dispositivo rilasciato dall’INPS, una Carta di identità elettronica 3.0 (CIE), SPID di livello 2 o superiore o una Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Se in possesso di PIN, gli interessati possono fare domanda anche tramite Contact Center multicanale, chiamando da telefono fisso il numero verde gratuito 803 164 oppure da telefono cellulare il numero 06 164 164 a pagamento.

Le domande possono essere inviate anche tramite i Patronati.

Bonus Bebè 2020: quali sono gli importi spettanti?

Per quanto concerne gli importi dell’assegno Bonus Bebè spettanti dipendono dalle seguenti fasce:

  • Isee fino a 7.000 euro, l’importo dell’assegno è di 160 euro al mese;
  • Isee oltre 7.000 e fino a 40.000 euro, l’importo dell’assegno Bonus Bebè è di 120 euro al mese;
  • Isee oltre 40.000 euro, l’importo dell’assegno Bonus Bebè è di 80 euro al mese.

Il contributo viene erogato per massimo un anno e l’importo è incrementato del 20% per i figli oltre il primo.

Bonus Bebè 2020: quando scade?

Se la domanda per richiedere il Bonus Bebè 2020 viene inviata all’INPS entro 90 giorni dalla nascita/adozione/affidamento l'assegno viene pagato a partire dall’ingresso del nuovo figlio.

Se, invece, viene presentata dopo 90 giorni, il bonus è riconosciuto solo dal mese di presentazione della stessa.

I servizi online dell’INPS sono utilizzabili:

  • Carta di identità elettronica 3.0
  • Pin dispositivo dell’INPS
  • Spid almeno di livello 2
  • Carta nazionale dei servizi.