Avete deciso di pagare con la vostra bella carta di debito e sperate di vedervi accreditato il vostro bel bonus cashback. Sbagliato! Questa volta avete errato: va bene, avete fatto tutto che quello che era necessario fare. Peccato che il bancomat del circuito Maestro non possa essere caricato come pagamento principale sull'App IO. il motivo è molto semplice: non è ancora stata sottoscritta la convenzione.

Grossa delusione, per il momento, per quanti abbiano una carta di debito, il comunissimo e banale bancomat, che si appoggia sul circuito Maestro. Per il momento il bancomat non potrà usufruire del bonus cashback, che ricordiamo prevedete il rimborso di quanto speso in maniera tracciabile.

Bonus cashback: le vittime di un piano non proprio perfetto!

Il Governo ha messo a punto un vero e proprio piano che punta ad eliminare gradualmente il contante. Il cosiddetto Italia Cashless. Il progetto, che prevede di premiare i cittadini che preferiscano l'uso di bancomat, carte di credito e app, però, è partito da subito con il piede sbagliato. In molti, sicuramente, si ricordano dei svariati problemi di download dell'App Io, che nei primissimi giorni è andata addirittura in tilt. Adesso arriva un altro problema, sicuramente più grave del primo. Quanti siano titolari di una carta di debito PagoBancomat del circuito Maestro, dovranno prestare la massima attenzione mentre effettua la spesa. Alla cassa dovranno evitare l'uso del contactless e dovranno utilizzare il circuito nazionale, evitando quello internazionale.

Ma perché si è dovuto complicare così tanto la vita a quanti volessero utilizzare il proprio bancomat? La risposta è nel vento, canterebbe Bob Dylan. Molto più prosaicamente, nel momento in cui il pagamento dovesse appoggiarsi sul Pos, difficilmente verrà accreditato il 10% previsto dal bonus cashback. Questa modalità, molto probabilmente, non sarà operativa almeno fino all'introduzioje del cosiddetto Extra Cashback di Natale. Il Governo, che in questi giorni sta reclamizzando a più non posso il bonus cashback, ha pensato a tutto tranne che alle tempistiche necessarie perché le convenzioni che PagoPa starebbe siglando proprio in questi giorni diventino effettivamente operative.

Bonus cashback: un disagio dovuto ad una mancata convenzione!

Il vero inconveniente, il vero intoppo che starebbero trovando quanti sperano nel bonus cashback, è dettato proprio dal fatto che Maestro non avrebbe ancora sottoscritto la convenzione con PagoPa. Ma soprattutto non sarebbero ancora state sviluppate le implementazioni tecniche necessarie perché sia possibile salvare sull'App Io il bancomat targato Maestro. Spesso e volentieri, però, le carte di debito delle banche italiane supportano entrambi i circuiti, ma, nel momento in cui viene utilizato il Pos, c'è il rischio che il pagamento possa essere veicolato sul circuito internazionale, invece che su quello nazionale, facendo perdere il bonus cashback.

Per il momento ci sono poche soluzioni a disposizione. O si devono attendere tempi migliori per registrare il proprio bancomat Maestro sul programma cashback, o si possono utilizzare i canali alternativi per il pagamento, che sono stati messi a disposizione dalle emittenti delle carte e che comunque sono già stati convenzionati. Oggi come oggi possono essere utilizzati i sistemi di pagamento di Poste italiane, Banca Sella, Nexi, Hype, Enel X Pay, Hype e Satispay.

Bonus cashback: il gap da colmare!

Quando verrà colmato questo pesante gap? Probabilmente solo e soltanto quando le grandi banche entreranno tra gli operatori convenzionati si potrà dire che il gap sarà colmato. Qual giorno, probabilmente, tutto funzionerà alla perfezione e gli utenti potranno utilizzare i loro sistemi di pagamento preferiti per ottenere il bonus cashback.

Stiamo lavorando a una soluzione affinché, da gennaio 2021 sia possibile registrare questo tipo di carte anche direttamente dall'App IO e risolvere il problema alla radice, fanno sapere da PagoPa.