In un mercato caratterizzato ormai da un clima ferragostano, con volumi di scambio ridotti e oscillazioni piuttosto contenute, non passa inosservata la performance di Bper Banca che sale per la quarta seduta consecutiva.

Bper Banca ancora in rialzo

Il titolo, dopo aver guadagnato ieri oltre un punto percentuale, si muove in controtendenza rispetto al Ftse Mib oggi.

Negli ultimi minuti Bper Banca passa di mano a 2,383 euro, con un vantaggio dello 0,55% e oltre 1 milione di azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 6,6 milioni di pezzi.

Bper Banca resta sotto i riflettori in vista degli importanti appuntamenti in agenda nei prossimi mesi che si profilano piuttosto intensi.

Bper Banca: si profilano mesi intensi. Due i fronti caldi

Milano Finanza oggi scrive che due sono i fronti caldi: quello industriale e quello relativo alla governance.

Con riferimento al primo, Bper Banca giocherà un ruolo importante nell'integrazione di Intesa Sanpaolo e Ubi Banca, visto che il gruppo rivelerà 532 filiali di Ubi Banca dopo che l'Antitrust ha dato il via libera all'acquisizione di questo ramo d'azienda.

L'acquisto di questo asset sarà finanziato da Bper Banca con un aumento di capitale da 800 milioni di euro da realizzare nel trimestre in corso.

Bper Banca: focus su acquisizione sportelli Ubi e aumento capitale

La banca si aspetta che gli sportelli acquistati possano generare un utile di 140 milioni di euro il prossimo anno, ma questa indicazione secondo Equita SIM è prudente, in quanto sconta un costo del rischio di 90 punti base.

Gli esperti evidenziano che l'acquisizione dovrebbe avvenire ad un prezzo inferiore a 750 milioni di euro, che implica un rapporto prezzo/utili di 5 volte, una valutazione attraente secondo la SIM milanese.

I colleghi di Banca Akros invece stimano un aumento di capitale da 800 milioni di euro, ad uno sconto del 30% sul Terp, ossia il prezzo teorico ex diritto.

In attesa di novità gli analisti mantengono una view cauta su Bper Banca, con una raccomandazione "neutral" e un prezzo obiettivo tagliato nei giorni scorsi da 3,4 a 2,7 euro.

Bper Banca: prime indiscrezioni sul rinnovo del Cda

Come anticipato prima, un altro fronte caldo di cui parla Milano Finanza è quello relativa alla governance di Bper Banca.

La scadenza dell'attuale Cda è ad aprile 2021 e coe evidenziato dal quotidiano finanziario, il prossimo Board sarà espressione della nuova compagnie azionaria della banca.

Due sono i grandi azionisti al momento: da una parte c'è Unipol che sulla scia del progressivo rafforzamento degli ultimi anni è salito al 19,73% del capitale di Bper Banca.

Dall'altra troviamo la Fondazione Banco di Sardegna che attualmente possiede il 10,24%, a seguito del concambio con le azioni della ex partecipata.

Saranno questi i due soggetti che decideranno gli equilibri al vertice di Bper Banca, con una novità da parte di Unipol.
Mentre in occasione della nomina dell'ultimo Cda la compagnia assicurativa aveva deciso di rimanere fuori, ora invece ha più volte ribadito la volontà, visto il peso assunto in Bper Banca, di essere rappresentata nel nuovo Board.

Bper Banca: scenari M&A. Nozze con BP Sondrio?

Infine, l'articolo di Milano Finanza parla inoltre della possibilità che il gruppo possa essere ancora attivo sul fronte dell`M&A, in particolare con riferimento a Banca Popolare di Sondrio e Banca Monte Paschi.

Gli analisti di Equita Sim ritengono che da qui al 2021 Bper Banca sarà impegnata nell`integrazione degli sportelli di Ubi Banca acquisiti da Intesa Sanpaolo.

Gli esperti però credono al contempo che nel medio termine un`eventuale aggregazione con Banca Popolare di Sondrio possa avere senso industriale per Bper Banca e trovare l'appoggio dell`azionista Unipol che, attraverso Arca, è partner bancassicurativo di entrambe le banche.

La SIM milanese evidenzia in ogni caso che rimane ancora l'incertezza relativa alla calendarizzazione della sentenza del Consiglio di Stato per la trasformazione di Banca Popolare di Sondrio in SPA, dopo la sentenza favorevole della corte di Giustizia Europea.

Bper Banca: complesso eventuale deal con Banca MPS

A detta degli analisti è molto più complesso il dossier Banca Mps, considerando sia gli interventi necessari sulla rete, che il significativo petitum relativo alle cause legali.

In attesa di novità gli analisti di Equita SIM confermano una strategia improntata alla prudenza su Bper Banca, con una raccomandazione "hold" e un target price a 3,2 euro, valore che offre un potenziale di upside di circa il 35% rispetto alle quotazioni correnti di Borsa.