Un finale di settimana con i fuochi d'artificio per Bper Banca che oggi ha fatto la parte del leone sul Ftse Mib, mettendo a segno la migliore performance tra le blue chips.

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un calo di circa mezzo punto percentuale, difendendosi egregiamente dal sell-off che ha investito il Ftse Mib, oggi ha spiccato il volo.

Bper Banca spicca il volo sul Ftse Mib con volumi boom

Dopo un'apertura già in progresso, Bper Banca ha allungato progressivamente il passo, in un crescendo che lo ha portato a terminare le contrattazioni a 1,2005 euro, con un rally dell'8,1%.

Vorticosi i volumi di scambio, visto che a fine sessione sono transitate oltre 28 milioni di azioni, più del quadruplo della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 6,5 milioni di pezzi.

Bper Banca ha messo a segno un forte recupero, allontanandosi così dai minimi storici che sono stati aggiornati non più tardi di tre sedute fa a 1,083 euro.

Il titolo ha vissuto questa seduta spettacolare dopo essere stato letteralmente massacrato dalle vendite e non solo di recente, visto che la caduta dei corsi è iniziata più indietro nel tempo.

Bper Banca: aumento di capitale verso la fine. Lunedì ultimo giorno quotazione diritti

Per Bper Banca è ancora in atto l'aumento di capitale che terminerà la prossima settimana e precisamente il 23 ottobre, dopo aver preso il via il giorno 5 di questo mese.

Lunedì prossimo, 19 ottobre, sarà l'ultimo giorno di quotazione dei diritti di opzione relativi all'aumento di capitale, il cui importo massimo è di 802,26 milioni di euro.

Ricordiamo che l'operazione sarà realizzata da Bper Banca tramite l'emissione di un massimo di 891.398.064 azioni ordinarie, offerte in opzione agli azionisti e ai titolari delle obbligazioni convertibili nel rapporto di 8 nuove azioni ogni 5 diritti di opzione posseduti, al prezzo di sottoscrizione di 0,9 euro per ciascuna nuova azione.

Bper Banca: rally odierno legati a motivazioni tecniche

Secondo quanto argomentato nelle sale operative, il balzo odierno di Bper Banca è da ricondurre alla brillante performance dei diritti che dopo i forti cali delle ultime sedute hanno messo a segno un vorticoso rialzo oggi.

Il rally messo a segno oggi da Bper Banca è da ricondurre quindi ad un movimento tecnico legato all'aumento di capitale, dopo che nelle scorse giornate si è assistito a vendite allo scoperto di diritti e di azioni.

Bper Banca: resta sullo sfondo il tema M&A

Insieme alle motivazioni di carattere puramente tecnico, bisogna anche considerare che il rialzo di Bper Banca possa essere stato guidato anche da ragioni legati all'M&A.

Il settore bancario a Piazza Affari è indubbiamente in fermento dopo la mossa di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca, con l'attenzione rivolta ora in particolare a Banco BPM.

Al contempo però si guarda anche a Bper Banca che, una volta ultima la ricapitalizzazione in atto, potrebbe giocare un ruolo nel risiko bancario.

Uno scenario che peraltro non è stato escluso dall'AD del gruppo, il quale di recente in un'intervista a spiegato che l'attenzione in questo momento è tutta rivolta alla ricapitalizzazione.

Una volta ultima quesa operazione, come anticipato dal CEO Vandelli, "Bper Banca penserà al futuro".

Il mercato come si sa spesso gioca d'anticipo e non è da escludere che proprio in vista della fine dell'aumento di capitale possa iniziare a cavalcare qualche tema speculativo legato a Bper Banca.