Oramai è da qualche mese che la BP Milano viene spesso e volentieri nominata come uno degli istituti maggiormente in odore di M&A a volte come preda altre come predatore;

delle ultime ore sono le notizie arrivate dal Ceo di Unipol che vedrebbe di buon occhio una fusione tra la BPER (di cui Unipol con il 19% risulta essere l'azionista di maggioranza) e appunto la BP Milano creando in tal modo il terzo gruppo bancario italiano.

Tutto ciò sta portando nella giornata odierna benefici al titolo (+4%) che ricordiamo aveva gia migliorato il suo quadro grafico nella seduta del 9 Novembre con il superamento delle importanti resistenze situate tra gli 1.71-1.72 euro.

Per chi volesse acquistare il titolo

Graficamente il titolo sta proseguendo il suo rally che si è ulteriormente rafforzato con il superamento degli ex supporti di Febbraio situati nei pressi degli 1.83 euro;

su debolezza eventuali ritorni verso quest'ultimi livelli rappresenterebbe un importante occasione per pensare ad un'entrata, mentre sulla forza il break della soglia psicologica dei 2 euro potrebbe spingere le quotazioni fin verso i 2.30 euro.

Per chi volesse vendere il titolo

Al contrario l'eventuale discesa sotto gli 1.83 euro annullerebbe la view appena espressa con il titolo che a quel punto invierebbe un segnale di debolezza con possibili ritorni verso gli 1.71-1.72 euro.

Buon trading

Vuoi abbonarti ai ns Portafoglio scontati del 30%? CLICCA QUI