Mai così in basso nella storia: Piazza Affari a -12,5% con 60 miliardi bruciati, dietro il -12,4% della Spagna, che domani andrà alle urne e che risulta l'altro grande malato d'Europa, e davanti al -13% di Atene. Lo spread, nella tempesta, è stato calmierato dalla presenza dei piani di protezione della Bce, sia quelli elaborati nei giorni scorsi per frenare le possibili conseguenze create dal voto inglese, sia quelli nati oltre un anno fa per salvare l'euro e recentemente incrementati. Proprio per questo motivo lo spread, differenziale tra il rendimento dei bund tedeschi e i decennali italiani, non sembra più essere un parametro affidabile per testare il reale stato dell'economia di un paese. Meglio guardare il ventre molle dee mercati, il punto fragile delle contrattazioni, rappresentato in questo caso dai bancari i quali, con la tempesta di ieri, hanno toccato il -20%.

Da un punto di vista pratico cosa cambia?

Il primo pensiero va a alla sterlina e a quel crollo registrato che ha portato la divisa inglese ai minimi. Un impatto che andrà ad abbattersi contro le pensioni e in generale il potere d’acquisto. Da qui anche un risvolto per chi, dall’Inghiltterra, ha organizzato le proprie vacanze in Europa: in vista prezzi più alti. In secondo luogo il rischio di fuga delle società finanziarie le quelli per evitare aggravi, potrebbero decidere di mollare tutto e trasferirsi in Europa. C’è poi il capitolo sulla copertura sanitaria: l’accesso ai servizi sanitari Nhs attualmente è gratuito per i cittadini europei: l'ipotesi più probabile potrebbe vederla trasformata in un servizio a pagamento. Resta aperto anche il capitolo delle nuove regole per i lavoratori:la libera circolazione nell'Unione Europea potrebbe essere ristretta ulteriormente (oltre ai limiti imposti per motivi di sicurezza ai cittadini non britannici e che sarebbero partiti a febbraio 2017) si potrebbe avere un visto d'entrata solo in presenza di un permesso di lavoro  in mano al diretto interessato ancora prima di fare domanda per entrare. Insomma, la situazione si complica non poco.