L'uscita di Londra (Brexit) dall'Unione Europea rappresenta un momento molto importante non solo per la nazione, ma anche per il resto del continente. 

Ecco quale futuro si prospetta per questo Paese.

Brexit: la Gran Bretagna sarà maggiormente indipendente?

Uno degli aspetti interessanti che si materializzeranno a partire dal primo febbraio 2020 - dato che il 31 gennaio la Gran Bretagna uscirà definitivamente dall'Unione Europea - riguarda la ricerca di una maggiore indipendenza economica da parte dell'intera nazione.

Il Cancelliere dello Scacchiere Sajid Javid è stato molto chiaro sotto questo aspetto: la Gran Bretagna deve trovare la sua indipendenza economica dato che alcune delle normative dell'Unione Europea sono state reputate come limitanti e dannose per l'intera nazione, ancorandola in una situazione abbastanza complessa da fronteggiare.

Intanto, Sajid Javid, cancelliere dello scacchiere britannico ammette:

"Alcune aziende soffriranno l'impatto"

L'obiettivo finale è quello di riuscire a prevenire situazioni similari a quelle già vissute e, per questo motivo, la Gran Bretagna deve andare alla ricerca di svariati accordi commerciali vantaggiosi, con occhi puntati verso i Paesi asiatici.

Brexit: Nuovi accordi da stringere e “vecchi” da concludere

Ma oltre a riflettere sul futuro, la Gran Bretagna deve anche prestare la massima attenzione al suo passato.

Il divorzio definitivo dall’Unione Europea non può avvenire in maniera immediata, dato che occorre prestare la massima attenzione alla fase di transizione, che conduce il Paese verso la fine dell'anno in corso.