“Se avessimo i membri del Parlamento (britannico, ndr), Theresa May e gli europei tutti riuniti qui, nemmeno loro saprebbero come andrà a finire."

Citigroup: alla larga dalla sterlina

Con queste parole gli analisti di Citi Private Bank, il braccio nel private-banking del colosso finanziario americano Citigroup, hanno consigliato ai loro clienti che operano nel mercato valutario di stare alla larga nelle prossime ore dalla sterlina, avvertendo che la divisa britannica potrebbe deprezzarsi di oltre il 10%, o viceversa mettere a segno un forte rally a seconda dell'esito del voto parlamentare sull'accordo Brexit. 



L'esito è scontato, contano i numeri

Anche se infatti la consultazione parlamentare, previsto per stasera a partire dalle 20 (ora italiana), segnerà con ogni probabilità una sconfitta del governo May, la reazione degli investitori sarà molto diversa in dipendenza dalla percentuale di parlamentari inglesi, molti dei quali tra le file del partito conservatore al governo, che decideranno di rigettare l'accordo raggiunto dalla premier inglese con l'Unione Europea.