L'euforia della vigilia sta trovando un seguito quest'oggi a Piazza Affari che, al pari di quanto accaduto ieri si conferma la migliore in Europa.

Ftse Mib in rialzo, spread stabile e rendimento BTP a 10 anni in calo

Il Ftse Mib sta aggiornando i massimi dell'anno, presentandosi poco oltre i 22.100 punti, in salita dello 0,95%, dopo aver avvicinato la soglia dei 22.200 punti.

Più cauto invece il fronte obbligazionario che dopo l'ulteriore entusiasmo mostrato questa mattina è tornato un po' sui suoi passi.

Lo spread BTP-Bund al momento si presenta a ridosso dei 205,5 punti base, sui  valori del close di ieri, dopo aver toccato in mattinata un minimo poco sotto i 195 basis points.

Scende ancora il rendimento del BTP a 10 anni che si attesta all'1,657%, con una flessione dell'1,13%, dopo aver segnato nell'intraday un minimo all'1,576%, sui livelli più bassi da ottobre 2016.

La risalita dai minimi è da ascrivere ad alcune prese di profitto, peraltro fisiologiche, dopo il rally messo a segno dai BTP nelle ultime sedute, basti pensare che da inizio settimana il rendimento del decennale è sceso di 50 punti base.

BTP: per MPS acquisti alimentati da BCE e decisione Commissione UE

Decisamente un buon momento quello che viene vissuto dalla carta italiana, sempre più richiesta dal mercato, con acquisti copiosi che durano ormai da qualche tempo, visto che la tendenza in atto è partita all'incirca a metà maggio, con una decisa accelerazione negli ultimi 10 giorni.