Anche quest'oggi Piazza Affari sta provando a risalire la china, dopo aver fallito questo tentativo ieri, quando la giornata si è conclusa con un nuovo ribasso.

Ftse Mib e spread salgono, ma il rendimento del decennale arretra

Il Ftse Mib avanza al momento dello 0,33% a ridosso di area 20.700, mostrando una maggiore debolezza rispetto agli altri indici europei.

Qualche segnale di distensione arriva anche dal fronte obbligazionario, con indicazioni però contrastanti visto che lo spread BTP-Bund dopo aver provato a restringersi nelle prime ore della seduta, si è riportato sopra la parità, con un rialzo ora dello 0,44% a 205,1 punti base.

Si muove in direzione opposta invece il rendimento del BTP a 10 anni che si riporta sotto la soglia dell'1,5%, scendendo del 2,64% all'1,476%.

BTP e Spread condizionati da avversione a rischio e timori politici

Nelle ultime sedute, al pari di quanto accaduto per l'azionario, c'è stato un incremento della volatilità anche sul versante obbligazionario, complice l'aumento dell'avversione al rischio sulla scia dei rinnovati timori legati allo scontro commerciale tra Stati Uniti e Cina.

Nel complesso però tanto lo spread e i BTP hanno mostrato un andamento piuttosto composto, ancor più considerando le tensioni crescenti in seno al Governo.