Dopo aver trascorso gran parte della giornata all'insegna di un cauto ottimismo, tanto l'azionario quanto l'obbligazionario italiano hanno mostrato rinnovati segnali di negatività.

Piazza Affari frena. Spread in calo, ma tassi BTP in salita

A Piazza Affari il Ftse Mib ha cambiato direzione di marcia e ora cede lo 0,1% poco soprs area 20.800, mentre lo spread BTP-Bund ha registrato una veloce salita fino ad un top a 201,4 punti base, salvo poi ripiegare e presentarsi ora a 196,9 basis points, con un ribasso dello 0,91%.

Si muove in direzione opposta il rendimento dei BTP a 10 anni che dopo un picco nel primo pomeriggio all'1,377% ha ritracciato, ma prosegue in salita, con un rialzo dell'1,07% all'1,328%.

BTP e Spread innervositi da rumor su trattativa PD-M5S

Ad innervosire un po' gli investitori hanno contribuito le ultime news dal fronte della politica che continua a rimanere un driver chiave in questa fase.

Stando ad alcune indiscrezioni, la trattativa tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle starebbe incontrando delle difficoltà per via di alcune condizioni poste dal partito guidato da Nicola Zingaretti.

Tanto è bastato per frenare l'ottimismo del mercato che di fatto guarda con favore alla formazione di un Governo PD-M5S, che permetterebbe da una parte di scongiurare un ritorno anticipato alle urne e dall'altra di evitare la nascita di un Esecutivo di destra pronto a sfidare l'Europa.