Il 2020 si è aperto per gli italiani con diverse conferme e novità sul fronte degli incentivi all’efficientamento energetico e del contrasto al cambiamento climatico. Il governo ha annunciato un Green New Deal che intende applicare una “nuova visione dell’economia e dello sviluppo fondato sulla sostenibilità”. Le linee guida della nuova strategia prevedono interventi a tutto campo: dalla mobilità (pubblica e privata) all’efficienza energetica degli edifici, dalle fonti rinnovabili alla plastic tax.

Attorno alla casa ruotano ancora una volta misure ed incentivi molto importanti. Quali sono le principali?

Abitare e riqualificare

Trovano riconferma innanzitutto le maggiori misure previste per la riqualificazione energetica degli edifici. Per il cittadino sono detrazioni dall’Irpef riconosciute se si riduce il consumo dei riscaldamenti, se si migliora termicamente l’edificio, si installano pannelli solari o si aggiornano gli impianti di climatizzazione. L’Agenzia delle Entrate fa il punto su questo genere di misure e ricorda che permettono di detrarre dal 50% al 65% delle spese sostenute tramite10 rate annuali. In dieci anni dunque si può riottenere almeno la metà di quanto investito in questi interventi.

La detrazione è prevista al 50% per le seguenti spese:

  • acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi e di schermature solari;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione ad efficienza pari almeno alla classe A. Se i nuovi impianti sono dotati anche di sistemi di termoregolazione evoluti è riconosciuta la detrazione più elevata del 65%;