Dopo i 20 miliardi di euro stanziati con il Decreto Cura Italia e i 55 miliardi del Decreto Rilancio, arriva l’approvazione da parte del Parlamento per lo scostamento di altri 25 miliardi di euro per il nuovissimo Decreto Agosto, attraverso cui il Governo italiano intende continuare ad aiutare i migliaia di cittadini italiani in difficoltà economica, in seguito al lockdown provocato dall’emergenza Coronavirus

Con il Decreto Agosto sarà posta particolare attenzione a quei lavoratori che hanno perso il lavoro a causa dell’arrivo del Covid-19, cercando di incentivare nuove assunzioni da parte di piccole, medie e grandi imprese e allo stesso tempo sostenere economicamente anche quei lavori che si trovano ancora in cassa integrazione, al momento in scadenza per il 17 agosto.

Cassa integrazione e Decreto Agosto

Uno degli aspetti più discussi fin dall’approvazione e pubblicazione dei decreti Cura Italia e Rilancio è stato quello della cassa integrazione, tema che ha coinvolto e tuttora coinvolge milioni di lavoratori dipendenti italiani, impossibilitati ad andare a lavoro a causa della crisi economica provocata dal Coronavirus. 

Così come nei mesi precedenti, anche oggi con il Decreto Agosto l’argomento cassa integrazione rappresenta uno dei più critici e dibattuti durante le discussioni tra maggioranza e opposizione. 

La cassa integrazione straordinaria introdotta con il decreto Cura Italia e successivamente prorogata con Decreto Rilancio, potrebbe dunque avere un’ulteriore proroga grazie al Decreto Agosto, che andrebbe così a modificare la scadenza attuale prevista per il 17 agosto. 

Nella bozza del Decreto Agosto è stata ipotizzata una proroga per altre nove settimane da poter utilizzare entro la fine dell’anno 2020. 

Tuttavia, saranno previste delle condizioni e dei termini più specifici per poter beneficiare della cassa integrazione. Ciò significa che migliaia di aziende che fino ad ora hanno potuto usufruire della cassa integrazione per i propri dipendenti, in seguito al Decreto Agosto potrebbero restare escluse da questa ulteriore proroga. 

Decreto Agosto: cosa cambia

Con i 25 miliardi di euro stanziati per l’attuazione del nuovo Decreto Agosto, lo Stato italiano intende sostenere in particolare i lavoratori italiani in forte difficoltà in seguito al lockdown dovuto al Covid-19. Per questo motivo le principali misure previste all’interno della bozza del nuovo Decreto Agosto sono relative appunto alla proroga di diciotto settimane della cassa integrazione e all’applicazione di nuovi bonus e incentivi lavoro, tra queste spiccano il bonus assunzioni e il prolungamento del blocco del licenziamenti almeno fino alla fine del 2020.  

Un’ulteriore novità che potrebbe essere introdotta con il Decreto Agosto riguarda una possibile proroga anche per le indennità di disoccupazione Naspi e Dis-coll, in scadenza per i mesi di maggio e giugno e per le indennità destinate ai lavoratori stagionali dei settori turismo, stabilimenti termali e spettacolo (relative ai mesi di giugno e luglio 2020). 

Per quanto riguarda la categoria di venditori a domicilio, i lavoratori intermittenti e quelli sprovvisti di partita iva, sarà previsto un sussidio economico specifico anche per i cittadini italiani appartenenti a questa tipologia di lavoro.

Inoltre, sulla base della bozza del Decreto Agosto, al fine di sostenere l’occupazione, il Governo potrebbe approvare alcuni sgravi contributivi per quelle aziende e quei datori di lavoro che decidono di riportare in attività i propri lavoratori dopo che questi hanno usufruito della cassa integrazione nei mesi di maggio e giugno. Un ulteriore aiuto potrebbe essere offerto a quei datori che decideranno di assumere a tempo indeterminato i propri lavoratori dipendenti fino al 31 dicembre 2020. 

Con la bozza del Decreto Agosto si ipotizza anche un incremento dei potenziali beneficiari degli assegni degli invalidi civili, tanto che potranno usufruire dei 516 euro previsti tutti i cittadini italiani che rispondono a determinati requisiti fin da maggiorenni, e non più dai 60 anni come era stabilito precedentemente. 

Come funziona il bonus assunzioni

Secondo quanto riportato all’interno della bozza del Decreto Agosto, sarà previsto anche un nuovo bonus volto ad incentivare le assunzioni dei cittadini italiani: il bonus assunzioni. 

Si tratta quindi di un nuovo incentivo economico, alternativo alla cassa integrazione, attraverso cui lo Stato italiano intende sostenere le imprese e i datori italiani anche dal punto di vista delle nuove assunzioni che saranno effettuate nei prossimi mesi del 2020. 

In questo caso, lo Stato riconoscerà ai datori di lavoro che provvederanno ad assumere nuovo personale uno sgravio contributivo (ad eccezione delle tasse Inail che dovranno essere regolarmente versate) per la durata complessiva di sei mesi. 

A tal proposito, sarà necessario che l’assunzione avvenga attraverso un contratto a tempo indeterminato per lavoro subordinato, che dovrà essere firmato entro e non oltre il 31 dicembre 2020. 

Il bonus assunzioni sarà usufruibile solo se l’assunzione effettuata comporti un effettivo incremento dell’occupazione interna all’azienda, rispetto ai dodici mesi precedenti. 

Le imprese e i datori di lavoro che usufruiranno del bonus assunzioni potranno comunque usufruire degli altri incentivi lavoro che saranno previsti dal nuovo Decreto Agosto.

Blocco dei licenziamenti

Tra le varie proroghe che saranno previste in seguito all’approvazione del Decreto Agosto si ipotizza anche quella relativa al blocco dei licenziamenti fino al 31 dicembre 2020, ad eccezione delle situazioni in cui è stata avviata la cessazione dell’attività di impresa o nei casi di dichiarazione di avvenuto fallimento dell’azienda. 

A tal proposito, il Decreto Agosto oltre a prevedere il blocco dei licenziamenti dei dipendenti italiani, verrà riconosciuto anche un azzeramento dei contributi previdenziali, ad eccezione dei versamenti dovuti all’Inail, per i datori di lavoro che provvederanno all’assunzione di un lavoratore subordinato a tempo indeterminato, con il cosiddetto bonus assunzione.

Chi potrà beneficiare dei nuovi incentivi 

Il nuovo bonus assunzione e la proroga di cassa integrazione e blocco dei licenziamenti che saranno introdotti con il Decreto Agosto saranno usufruibili solo ad alcune categorie di imprese. 

Infatti, nel dettaglio per quanto riguarda la cassa integrazione, il sostegno sarà prorogato per nove settimane fino al 31 dicembre 2020.

Chi potrebbe essere escluso dal Decreto Agosto

I requisiti di accesso saranno molto più stringenti, in quanto potranno usufruire della proroga della cassa integrazione soltanto i lavoratori dipendenti italiani che hanno già beneficiato della cassa integrazione durante il periodo previsto.

Inoltre per poter accedere alla nuova proroga, l’azienda dovrà pagare il 9% della retribuzione totale che sarebbe spettata al proprio dipendente purché il fatturato dell’azienda abbia subito una diminuzione almeno del 20%.

Invece, per le aziende che non avranno registrato un calo del fatturato, dovranno sostenere il 18% della retribuzione totale per poter usufruire della cassa integrazione.