Un'altra giornata in caduta libera per Cattolica Assicurazioni che anche oggi è stato travolto da una pioggia di sell.
Dopo aver chiuso la sessione di venerdì scorso con un affondo del 10,04%, oggi il titolo è sceso per la terza giornata di fila.

Cattolica Assicurazioni: il crollo continua. Nuovi minimi storici

Cattolica Assicurazioni si è fermato a 4,15 euro, con un crollo del 9,55%, segnando nuovi minimi storici.
La ceduta delle quotazioni è peraltro alimentata da volumi di scambio elevati, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato oltre 1 milione di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 660mila pezzi.

Il titolo resta sotto pressione dopo che il Cda della società la scorsa settimana, a seguito dei conti del 2019, ha deciso di sospendere il dividendo relativo all'esercizio 2019.



Cattolica Assicurazioni: riforma governance al vaglio del Cda

Il Board è stato convocato nuovamente venerdì scorso per discutere di un tema particolarmente caldo, quale quello della riforma della governance.

Il CdA di Cattolica Assicurazioni ha approvato così alcune modifiche statutarie da sottoporre all’assemblea dei soci, volte ad adeguare la governance alle best practice di settore.

Vorresti capire come individuare i migliori titoli a Piazza Affari?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

Tra le principali riforme proposte gli analisti di Equita SIM evidenziano la riduzione del numero dei membri del CdA da 17 a 15, la possibilità che il CEO possa non avere la qualità di socio, l'introduzione di un limite temporale di tre mandati continuativi per l’eleggibilità alle cariche di Presidente e Vice-Presidente, e l'introduzione di nuovi criteri per l’individuazione dei membri del CdA (di genere, di esperienza, anagrafici), con rafforzamento dei requisiti di indipendenza

Cattolica Assicurazioni sotto la lente di Equita SIM

Nella nota diffusa oggi gli analisti di Equita SIM spiegano che le modifiche proposte dal CdA vanno incontro sia alle richieste dell’IVASS, che chiedeva da tempo un adeguamento alle best practice di settore, sia ad alcune delle istanze avanzate da alcuni soci.

Per queste ultime era stata richiesta la convocazione di un’assemblea straordinaria, la cui data di convocazione, alla luce dell’attuale contesto, non è al momento prevedibile.

Cattolica: negative le incertezze sulla governance

La SIM milanese ritiene che le incertezze sulla governance rappresentino un catalizzatore negativo per il titolo, segnalando al contempo che un eventuale accoglimento delle modifiche statutarie proposte possa invece contribuire a ridurle significativamente.

Non cambia intanto la strategia suggerita da Equita SIM che su Cattolica Assicurazioni mantiene una view cauta, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 7,5 euro.