A giugno 2018, sono stati rilasciati 2.301 libretti di circolazione di nuovi autocarri, che proseguono il trend positivo dei mesi scorsi (+13,4% rispetto a giugno 2017) e 1.130 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, ovvero con ptt superiore a 3.500 kg (+0,3%), suddivisi in 183 rimorchi (+10,9%) e 947 semirimorchi (-1,6%). Questo comparto, che aveva subito un rallentamento a maggio, torna quindi in linea con i livelli di un anno fa.

Sia per gli autocarri che per i veicoli trainati si mantiene un trend positivo nei primi sei mesi del 2018, con un incremento a doppia cifra per gli autocarri: 14.035 libretti di circolazione di nuovi autocarri, il 14,5% in più del primo semestre 2017, e 9.380 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti (+6,4% rispetto a gennaio-giugno 2017), così ripartiti: 818 rimorchi (+0,5%) e 8.562 semirimorchi (+7%).

Il 16 luglio scorso sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Ministeriale ed il Decreto Direttoriale riguardanti le modalità di erogazione dei 33,6 milioni di Euro stanziati per gli investimenti a favore delle imprese di autotrasporto che, fino al 15 aprile 2019, potranno acquistare veicoli industriali a trazione alternativa (CNG, LNG, ibridi e Full Electric), rimorchi e semirimorchi per il trasporto intermodale e rimorchi, semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori alle 7 tonnellate allestiti per il trasporto ATP usufruendo dell’incentivazione prevista.

Le tipologie di beni incentivabili sono quindi le stesse dello scorso anno, secondo i seguenti plafond di spesa: 9,6 milioni di Euro per veicoli a carburanti alternativi (CNG, LNG, ibrido e Full Electric); 9 milioni di Euro per radiazione per rottamazione di veicoli e contestuale acquisizione di nuovi veicoli euro VI; 14 milioni di Euro per rimorchi e semirimorchi per il trasporto intermodale dotati di dispositivi innovativi e per autoveicoli allestiti per trasporti ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale; infine, 1 milione di Euro per casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse.