I cinque migliori titoli del momento secondo gli analisti

Quali sono secondo gli analisti i cinque migliori titoli internazionali su cui investire da subito? Lo scopriremo in questa edizione festiva del report, che esce regolarmente, dal momento che molti titoli dei nostri modelli sono trattati sul mercato americano, oggi regolarmente aperto. Di P.Crociato

Quali sono secondo gli analisti i cinque migliori titoli internazionali su cui investire da subito? Lo scopriremo in questa edizione festiva del report, che esce regolarmente, dal momento che molti titoli dei nostri modelli sono trattati sul mercato americano, oggi regolarmente aperto. La prima seduta del mese di giugno è iniziata in maniera effervescente per i principali mercati azionari, dopo la pubblicazione dell'indice manifatturiero in Cina, che ha registrato valori superiori alle attese.Il dato ha trasmesso agli investitori nuovi segnali di ottimismo rafforzando le convinzioni che il peggio della la crisi sia ormai alle spalle. Gli indici delle borse asiatiche hanno mostrato ieri una forte intonazione, con la borsa di Hong Kong in rialzo di quasi il 4%, seguita dalla Borsa Russa che ha dimostrato una forza come non si verificava da mesi, mettendo a segno un guadagno superiore al 7%. Per ultima Wall Street, che ha chiuso ai massimi del 2009, con l'indice Dow Jones ieri in rialzo di +2,60%, l'indice S&P 500 a +2,58% e il Nasdaq a +3,06%. I risultati stanno confermando le nostre previsioni: sono ormai mesi che continuiamo a segnalare ai lettori l'evidente sottovalutazione dei titoli azionari. Ora che i mercati stanno vivendo una nuova fase toro, i valori reali tornano in luce, con rialzi superiori alla media, in particolare per quei titoli più sottovalutati che compongono i nostri portafogli. Big Money, il nostro portafoglio di trading formato da soli 4 titoli, si mette particolarmente in luce, con un guadagno settimanale record, pari a +18,2%. Anche la nostra raccomandazione della scorsa settimana, relativa alla società immobiliare gestore di centri commerciali in Italia e Romania, ha registrato un progresso record, pari a +11,2% in soli 5 giorni. Nonostante le crescite degli ultimi giorni, le società inserite nei nostri modelli continuano ad evidenziare fondamentali di particolare interesse. Per verificare i valori, nella giornata di ieri abbiamo effettuato uno studio sul nostro portafoglio Top Analisti, che raggruppa in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di oltre 25 analisti internazionali selezionati in base alla loro presenza nelle principali classifiche di performance. L'analisi ha evidenziato che il portafoglio presenta attualmente a un rapporto di price earning medio pari a 10,94 volte, un livello sensibilmente inferiore a quello dell'indice Standard & Poor 500. Un altro importante indicatore ci conferma le valutazioni a sconto, il price to book (il prezzo rapportato al valore di libro), risultato in media pari a 1,03 volte, quasi la metà del mercato. Quando il valore di libro è pari al prezzo di borsa, come sta accadendo per il nostro modello, il mercato non calcola nessuno avviamento del business aziendale, valutandolo al puro valore contabile. A livello statistico, segnaliamo ai nostri lettori che da quando pubblichiamo questo report, un valore così compresso non si era mai verificato. In sintesi possiamo affermare che replicare il Top Analisti significa investire in una selezione delle migliori aziende mondiali senza alcun sovrapprezzo. A conclusione di questa settimana euforica, nella giornata di ieri abbiamo ricevuto una nota da uno dei più importanti analisti da noi regolarmente monitorati. Nella comunicazione, l’esperto evidenzia i 10 migliori titoli del momento, selezionati tra le maggiori blue chip internazionali in base a sei rigidi criteri. Nel presentare lo studio, l'analista sottolinea che a suo avviso queste società dovrebbero essere le prime da inserire in portafoglio per chi inizi oggi o intenda mediare i corsi. I target assegnati sono particolarmente elevati, uniti a distribuzioni di dividendi sensibilmente superiori alla media. In particolare, sono state prese in considerazione per la ricerca solamente quelle società che hanno evidenziato crescite costanti di utili e dividendi negli ultimi 10 anni, con un rating “A” o superiore da parte di Standard & Poor. Tra tutte, è stata poi redatta una graduatoria che ne evidenzia soltanto le 10 più interessanti. Osservando la ricerca, abbiamo notato con piacere che ben 5 tra questi 10 titoli leader fanno parte già da tempo del nostro modello Top Analisti. Abbiamo già verificato nel passato che quando i broker concentrano l’attenzione su determinate aziende, queste normalmente beneficiano di rialzi in borsa superiori alla media anche nel breve termine, e l’occasione della pubblicazione di questa classifica ci permette ancora una volta di focalizzare la nostra attenzione su queste società leader , sincronizzando in questo modo le nostre scelte con quelle dei grandi guru internazionali.