Ancora denaro sulle Borse europee che dopo gli spunti positivi di ieri si muovono in rialzo anche oggi, malgrado Wall Street abbia replicato il copione di venerdì scorso, con una chiusura poco mossa e contrastata.

Gli indici del Vecchio Continente hanno imboccato da subito la via dei guadagni sulla scia di alcune buone notizie arrivate dagli Usa.

Una riguarda l'accordo di massima raggiunti ieri in serata tra repubblicani e democratici per scongiurare un parziale shutdown nel fine settimana.

L'attenzione degli investitori è rivolta inoltre alle trattative commerciali tra Stati Uniti e Cina, dopo che il presidente Trump in occasione di un evento in Texas ieri ha dichiarato di non volere che Pechino sia in difficoltà, aggiungendo che ci sarà un grande accordo sul commercio.

Tanto basta per alimentare gli acquisti sulle Borse europee, in una giornata priva di dati macro di rilievo tanto nel Vecchio Continente quanto negli Stati Uniti.

Più cauto il Ftse100 che si accontenta di un rialzo dello 0,38%, mentre procedono in maniera decisamente più spedita il Cac40 e il Dax30 che avanzano rispettivamente dell'1,08% e dell'1,23%.

In luce verde anche Piazza Affari dove il Ftse Mib viaggia poco distante da area 19.750, con un progresso dello 0,94%, favorito dall'ulteriore calo dello spread BTP-Bund che scende di oltre il 2% a 271,5 punti base.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com