La politica continua a dominare la scena a Piazza Affar,i dove si guarda con sempre maggiore attenzione alle indicazioni che arrivano relativamente alla formazione del nuovo Governo. Secondo le ultime notizie tra Lega e Movimento 5 Stelle non è stata ancora raggiunta un'intesa sul nome del premier, mentre sarebbe stato chiuso l'accordo sul programma.

Piazza Affari: alcuni titoli più esposti all'incertezza politica

A Piazza Affari ci sono diversi titoli che più di altri risentono dell'incertezza politica, basti pensare a Mediaset e a Telecom Italia, senza dimenticare Banca Monte Paschi che oggi sta registrando un crollo a due cifre, sulla scia delle indicazioni contenute nella bozza di Governo, da cui si apprende che lo Stato azionista deve provvedere alla ridefinizione della mission e degli obiettivi dell'istituto senese in un'ottica di servizio.

Focus sulle utilities: le indicazioni dal contratto di Governo

C'è poi un settore al quale si guarda con interesse in questa fase di mercato ed è quello delle utilities, visto che il contratto di Governo fornisce alcune indicazioni per il comparto.
Questa mattina gli analisti di Equita SIM hanno diffuso un report nel quale hanno fatto il punto della situazione su come le misure contemplate da Lega e Movimento 5 Stelle potranno impattare sulle utilities.

La SIM milanese parla di interventi positivi per il settore delle rinnovabili, mentre sarebbero neutri per il waste, ossia lo smaltimento dei rifiuti, con alcuni elementi che creano incertezza sul water services.

Settore dell'acqua

Partendo proprio dal settore dell'acqua, gli analisti segnalano che nel contratto di Governo viene ribadito il concetto di acqua pubblica e citato il riferimento al referendum del 2011, che prevedeva l’abolizione del principio di "adeguata remunerazione del capitale".