Con i tassi di interesse bassissimi, in quanto le banche centrali non vogliono che i rispettivi Paesi entrino in recessione, e con gli investimenti sempre meno redditizi, a meno che non si decida di assumersi rischi elevati, attualmente ci troviamo in una sorta di mondo alla rovescia.

Quando chi si indebita viene premiato

Al riguardo, infatti, IlFattoQuotidiano.it sottolinea come chi presta soldi, con i tassi negativi, è costretto a pagare mentre chi si indebita risulta essere, invece, il soggetto che viene premiato. Conviene allora investire o magari chiedere un prestito

Tassi di interesse negativi? Chiedere alla Bce!

Circoscrivendo l'analisi sull'Europa, e tralasciando quindi la Federal Reserve, si è arrivati ai tassi di interesse negativi per 'colpa' della Banca centrale europea (BCE), e nello specifico a causa del famoso bazooka di Mario Draghi che ha previsto, attraverso il cosiddetto quantitative easing, il massiccio acquisto di titoli di Stato ed obbligazioni corporate.