Il crollo della domanda di petrolio ed il rallentamento dell'attività manifatturiera. Sono questi solo due degli effetti negativi, sulla crescita economica cinese, che sono collegati all'epidemia da coronavirus mentre tante aziende estere nella Repubblica Popolare hanno fermato la produzione. Tra queste ci sono le major dell'auto, in accordo con quanto è stato riportato da ilsole24ore.com, così come tante compagnie aeree hanno sospeso i collegamenti.

Previsioni 2020 Goldman Sachs sul Pil mondiale, -0,3% a causa del coronavirus

Goldman Sachs ha già cercato, sulla crescita mondiale, di stimare l'impatto da coronavirus sul Pil 2020. Nel dettaglio, l'epidemia dovrebbe avere un impatto pari a 0,3 punti percentuali sulla crescita mondiale, e quindi il Pil dovrebbe crescere quest'anno del 3,25% rispetto al +3,1% del 2019.

Opec valuta tagli alla produzione di greggio

L'Opec, intanto, considerando il crollo della domanda di petrolio da parte della Cina, starebbe valutando tagli alla produzione con effetto immediato. E questo anche al fine di arginare la recente caduta dei prezzi dell'oro nero.