Sulla scia delle indicazioni fornite dal premier Giuseppe Conte domenica scorso, l'Italia si prepara pian piano ad uscire dalla quarantena in cui è confinata ormai dai circa due mesi.

Coronavirus: Italia verso primo allentamento della quarantena

A partire dal 4 maggio infatti entreranno in vigore nuove misure che non modificheranno di molto lo scenario attuale, ma consentiranno qualche iniziale spostamento, con una ripresa anche di alcune attività.

Come detto prima si tratta solo di qualche misura iniziale, peraltro molto contenute, con la conferma di fatto di uno stato di quarantena dal quale non è ancora possibile uscire del tutto.

L'emergenza coronavirus infatti non si può certo considerare superata, anzi si è ancora ben lontani da questo traguardo, malgrado stiano giungendo segnali confortanti.

Coronavirus in Italia: trend positivi su più fronti

I dati dell’Italia raccolti fino alla giornata di ieri sull’emergenza Covid19 evidenziano trend positivi su diversi fronti.
Si registra infatti un rallentamento dei nuovi casi, un calo dei casi attivi e una flessione delle terapie intensive e dei ricoveri.

Andando a vedere nel dettaglio alcuni numeri, i casi totali a livello nazionale sono cresciuti dello 0,8% su base giornaliera ieri a quota 199.414 e dell'1,1% medio negli ultimi tre giorni, rispetto all'incremento dell'1,6% medio dei tre giorni precedenti.

In valore assoluto, i nuovi casi in Italia sono stati mediamente pari a 2.140 negli ultimi tre giorni rispetto ai 3.012 nei tre giorni precedenti.

Coronavirus: la situazione in Lombardia e a Milano

Focalizzando l'attenzione sulla regione da cui è partito il primo focolaio, ossia la Lombardia, si segnala che i casi totali sono cresciuti dello 0,8% su base giornaliera ieri e dell'1% negli ultimi tre giorni rispetto all'1,6% dei tre giorni precedenti.

In valore assoluto si tratta di 741 casi medi negli ultimi tre giorni (590 ieri) conto i 1.108 nei tre giorni precedenti.
Milano torna allineata alla media regionale, con una crescita dell'1% ieri e una media dll'1,6% a tre giorni.

Coronavirus: ultimi dati su ricoveri e terapie intensive

A livello nazionale i casi attivi sono calati dello 0,3% ieri e dello 0,2% mediamente negli ultimi 3 giorni, rispetto al  calo dello 0,4% nei tre giorni precedenti.

In valore assoluto, la contrazione è stata di 238 negli ultimi 3 giorni (-290 ieri) contro i 394 dei 3 giorni precedenti.
Continua il calo dei pazienti in terapia intensiva a livello nazionale (-53 ieri e -72 medio negli ultimi tre giorni) e si riduce anche il numero dei ricoveri (-1019 ieri e -572 medio sui tre giorni).

Rispetto al picco del 3 aprile, i pazienti in terapia intensiva sono calati di oltre il 50% a 1.956.