Per contenere il contagio da coronavirus, il Governo italiano, a conclusione di un Consiglio dei ministri straordinario, ha varato tutta una serie di misure restrittive che, finalizzate al contenimento, cambieranno da subito la vita e l'economia nei cosiddetti Comuni focolaio.

Coronavirus Nord Italia, le restrizioni nei Comuni focolaio

In particolare, nei Comuni e nelle aree interessate al contagio scatta non solo il divieto di accesso e di allontanamento dei residenti, ma anche la sospensione di eventi, chiusura delle scuole e dei musei e di ogni altro luogo, pubblico o privato, di aggregazione. A scattare pure è la chiusura degli uffici pubblici fatta salva l'erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità.

Quarantena Coronavirus, applicazione con sorveglianza attiva 

La quarantena, con l'applicazione della sorveglianza attiva, scatta per tutti coloro che entrano in Italia da Paesi a rischio epidemiologico, e per tutti coloro che hanno contatti stretti con persone affette dal coronavirus. In tal caso, previa comunicazione al Dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria competente, a scattare è la misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.