Mamma mia, ci sono talmente tante cose da dire che non so neppure da che parte cominciare. Inizio così, cercando di fare un bilancio partendo dall’ultimo video che ho pubblicato ieri, un video dal titolo “L’eutanasia dell’Italia”.

C’è un celeberrimo esercizio che fanno tutti i formatori in aula, quindi la maggior parte di voi lo conoscerà di sicuro. In pratica il formatore dice all’aula che si svolgerà una prova, occorrerà rispondere a dei quiz, consegna a tutti quindi dei fogli che contengono venti o trenta quiz e chiede loro inoltre di tenerli girati, di non cominciare a leggere finché lui darà il via.

Quando sono stati distribuiti tutti i fogli. Quindi tutte le persone in aula li hanno ricevuti,  il formatore dà il via.

La prima cosa che c’è scritta sul foglio è quella di leggere tutto il testo prima di iniziare a fornire le varie risposte, e poi seguono tutti i quiz. Cosa fanno tutte le persone, o perlomeno la stragrande maggioranza di esse?

Dato che leggere tutte le varie domande, sono tante, prima di iniziare a dare le risposte farebbe perdere il tempo, le persone che partecipano al corso iniziano subito a dare le risposte.

Ci sono quiz che richiedono infatti un po’ di tempo per dare una risposta, ma fra questi quiz viene richiesto anche di fare delle cose stranissime e buffe, per esempio ad un certo punto viene richiesto di urlare chicchiricchì, oppure di alzarsi in piedi e fare delle flessioni, oppure dei gesti ridicoli.

Ovviamente le persone eseguono tutte quelle cose che vengono richieste, chi prima chi dopo, perché naturalmente nel leggere e nel risolvere i quiz c’è chi va più veloce e chi meno, quindi si arriva all’ultimo quiz. 

E lì trovi la sorpresa, perché c’è scritto non dovevi rispondere a tutte le domande e se tu avessi seguito l’indicazione iniziale, non solo ti saresti risparmiato la fatica di rispondere ai quiz, fare calcoli astrusi ecc. ecc., ma soprattutto ti saresti evitato di renderti ridicolo urlando chicchirichì o facendo flessioni e gesti buffi.

Credetemi la stragrande maggioranza delle persone si comporta così, ossia non segue l’indicazione iniziale, comincia subito a dare le risposte ai quiz, probabilmente agisce così per un innato spirito competitivo, ti rendi immediatamente conto che seguendo la prima istruzione, ossia quella di leggere tutto prima di iniziare a rispondere, avresti perso tempo e quindi non saresti stato fra i primi, certamente avresti perso quella che tu avevi inteso come una gara.

Ok ho raccontato questa cosa perché nel video di oggi, e probabilmente anche in quello di domani, parlerò dei comportamenti che la maggior parte delle persone segue, senza riflettere su quello che sta facendo.

Vi ripeto che la maggior parte delle persone quando legge qualcosa le assimila senza riflettere, questo fatto è ben noto alle coloro che conoscono le tecniche di comunicazione, sanno che possono far credere alle persone anche le cose più assurde.

Ripeto tenetevi alla mente questo test, serve anche per capire il video odierno e soprattutto quello che pubblicherò domani. Ma andiamo avanti.

Nel video di ieri io ho sostenuto che le misure prese dal nostro Governo per cercare di ridurre gli effetti del Corona virus erano sproporzionate. Naturalmente era un’opinione che poteva essere contestata, tuttavia era assolutamente legittima.

Ed allora, la stragrande maggioranza di voi, ha compreso il mio pensiero. Qualcuno, assolutamente in buona fede, ed assolutamente in maniera legittima, non si è trovato d’accordo con quanto da me sostenuto, e me lo ha manifestato in maniera gentile ed educata, perché sono delle brave persone, altri, ma una sparuta minoranza, hanno postato dei commenti offensivi nei miei confronti, è chiaro che qualche idiota lo si deve mettere in conto, certamente questi personaggi non sono miei ascoltatori, quelli stavano guardando la D’Urso o il Grande Fratello in Tv e durante la pubblicità hanno voluto postare un commento a margine del mio video.

Naturalmente non mi rivolgo a questi ultimi, perché il tempo per tutti noi è limitato e non vale proprio la pena di sprecarlo dando retta a questi idioti. 

Ma rispondo a quei miei ascoltatori che garbatamente mi hanno fatto delle rimostranze.

Sostanzialmente avevo invitato voi tutti a non ritenere “cinico” il mio pensiero, era semplicemente razionale.

E’ ovvio che ritenere un numero “bassissimo, praticamente insignificante” qualche centinaio di morti può sembrare cinico, ma non lo è.

Dimentichiamoci per un attimo il Corona virus, evidentemente in qualsiasi momento di qualsiasi giorno nel mondo ci sono persone che muoiono per le cause più diverse, non so quante siano le persone che muoiono ogni giorno, ma certamente nell’ordine di centinaia di migliaia, ebbene a noi di tutte quelle persone sostanzialmente non ce ne frega nulla, continuiamo a fare la nostra vita, se tuttavia fra quelle centinaia di migliaia ci fosse un nostro familiare, un nostro parente un amico o un conoscente per noi sarebbe un dramma.

Se ogni giorno tutte le tv per 24 ore al giorno ci parlano di malati e decessi, è chiaro che quelle persone, non sono più degli sconosciuti, ma diventano quasi dei conoscenti, anche questo è ben noto a coloro che si occupano di comunicazione.

Ebbene mi si accusa di cinismo perché antepongo fattori economici alla salute delle persone, mentre dovrebbe essere il contrario, perché, mi si dice, la vita delle persone vale più dell’economia.

Ma non è così. 

Così come non è cinico parlare di decessi di persone anziane e già sofferenti di gravi patologie, questo è un altro aspetto assolutamente determinante.

Non ho l’assoluta certezza, ma è quasi sicuro che nessuna persona sana è morta di Corona Virus, in questo senso dicevo che le drastiche misure prese nello scorso fine settimana non sono giustificate e sono esagerate.

Informatevi attraverso l’Istituto Superiore della Sanità, le persone decedute avevano tutte anche altre patologie, ma non solo, avevano un’età molto avanzata pari alla speranza di vita, ottantuno anni per gli uomini e ottanta quattro per le donne, ma è chiaro che anche a me dispiace che siano morte, è ovvio!

Tuttavia perché ad esempio la Germania pur avendo circa mille persone contagiate non dichiara nemmeno un decesso, perché?

Perché per la Germania una persona con un cancro in stadio avanzato che muore e si scopre che aveva contratto anche il Corona Virus, per i tedeschi, ripeto, quella persona è morta di cancro e non di Corona Virus.

Se utilizzassimo la stessa logica, lo stesso metodo, anche noi in Italia, con ogni probabilità, ripeto non ho la certezza assoluta, ma sembra proprio sia così, anche noi dovremmo dire di non avere avuto decessi dovuti al Corona Virus.

E poi ancora chi dice che anche una vita umana vale più di tutta la ricchezza del mondo, capisco che è una affermazione che fa effetto, ma la realtà è un’altra.

Cosa rispondo a chi ritiene che le misure prese siano giustificate perché salvano la vita a centinaia di persone?

Rispondo che tanto questo non è vero perché la morte di quelle persone è sostanzialmente dovuta ad altre cause, ma al di là di questa considerazione, mi rivolgo a loro e gli chiedo, bene avete a cuore la vita di qualche centinaio di persone, a maggior ragione avrete a cuore la vita di qualche migliaia di persone, oltretutto per la maggior parte anche giovani.

Ed allora sapete che il nostro Governo potrebbe fare una legge con la quale immediatamente salva la vita a circa 3.500 persone ogni anno, ogni anno, non un solo anno!!! 

E’ semplicissimo, basta che vieti la circolazione di tutti i veicoli, automobili, camion, pulmann e moto, con questo salva la vita, ripeto a 3.500 persone ogni hanno, quelle che muoiono per incidenti stradali.

Guardate che la mia non è affatto una provocazione, è semplicemente una constatazione.

Noi, il nostro Stato, tutti gli Stati del mondo, stanno … diciamo barattando la vita di migliaia di persone in cambio della mobilità su strada di persone e merci, se vietassimo tutta la circolazione stradale, imponendo spostamenti solo in treno, in bicicletta o a piedi, salveremmo solo in Italia 3.500 persone ogni anno.

Cosa fanno invece tutti i Governi del mondo, come dicevo, barattano questi morti con la mobilità ovviamente ogni Stato cerca di limitare questa carneficina, imponendo vincoli, come i limiti di velocità, l’uso obbligatorio di sistemi di protezione come le cinture di sicurezza in auto il casco in moto e così via, ma tuttavia ogni Stato di fatto baratta un certo numero di morti sulle strade che ritiene “accettabili”, è chiaro che se in Italia i morti raddoppiassero, diventassero 7.000 all’anno verrebbero introdotte limitazioni più stringenti. 

Ovviamente avrei potuto fare altri esempi, salveremmo decine di migliaia di persone se vietassimo tutte le bevande alcoliche, dalla birra in su, sapete quanti morti ci sono all’anno non solo per cirrosi, ma comunque dovute alle bevande alcoliche?

Ovviamente avremmo come conseguenza l’immediata chiusura che ne so … della Campari e di tutte le aziende vitivinicole sul nostro territorio, ma avremmo qualche migliaio di morti in meno.

Molti di voi, infine, mi invitavate a fare raffronti con la Cina, ebbene raffrontarsi alla Cina può essere fuorviante, perché è un Paese così diverso dal nostro con una popolazione 20 volte superiore, una cultura diversa, un ordinamento politico che noi non possiamo neppure immaginare.

Allora io vi invito, cari ascoltatori a fare dei raffronti invece con Stati a noi vicini, in tutti i sensi, come la Germania, la Francia, la Spagna, la Gran Bretagna.

Son tutti Paesi nei quali sono stati riscontrati casi positivi al Corona Virus, quindi sul loro territorio hanno senza dubbio persone infette, al momento però non hanno adottato alcun provvedimento restrittivo, sono quindi Paesi guidati da persone più che superficiali, totalmente incoscienti?

Faccio un esempio sabato e domenica si sono disputate le partite del Campionato tedesco, tutti gli stadi erano gremiti. Gli appassionati di calcio mi capiranno, l’Iduna Park, lo stadio del Borussia di Dortmund, è famoso per avere la più grande curva del mondo, denominata “il muro”, nella quale ad ogni partita vengono stipate più di 24 .000 persone perché in quella parte dello stadio gli è stata concessa l’autorizzazione a stare tutti in piedi, effetto sardina, tanto per capirci.

Magari uno con il Corona Virus ci sarà stato, ed allora, così stipati, quanti ne avrebbe infettati?

E questo moltiplicatelo per tutti gli stadi tedeschi, francesi, spagnoli, inglesi.

Ripeto, tutte queste nazioni europee sono governate da persone totalmente incoscienti? 

Non sto facendo affermazioni, mi pongo delle domande. 

Perché continuiamo a fare raffronti con la Cina e non facciamo raffronti con Paesi europei a noi limitrofi?

L’importanza di porci degli interrogativi sarà anche l’argomento che tratterò nel video di domani.