Il Pil mondiale sta rallentando. La conferma nei giorni scorsi è arrivata dalla Cina con tassi di crescita del Pil tra i più bassi da 30 anni a questa parte, ma a rallentare sono pure l'Europa e gli Stati Uniti

Guerra dei dazi USA-Cina ha lasciato il segno, tutti sconfitti!

La guerra dei dazi USA-Cina ha lasciato il segno con la conseguenza che, sperando nelle prossime settimane in un accordo che ponga fine alla disputa, a conti fatti non ci saranno vincitori, ma solo sconfitti. A questo punto, ha riportato sputniknews.com, l'economia mondiale si trova dinanzi ad un bivio.

I rischi di una nuova crisi mondiale sistemica in stile 2008 

Due sono infatti le possibilità: un atterraggio morbido delle economie dei Paesi più industrializzati per poi rilevare una graduale ripresa, oppure lo scenario rappresentato sostanzialmente da una crisi finanziaria mondiale alle porte, ovverosia da un crollo improvviso seguito, inesorabilmente, da una prolungata crisi sistemica in stile 2008.