Per il Decreto fiscale che è collegato alla legge di Bilancio, ovverosia alla manovra 2020, si attende la definitiva conversione in legge da parte del Parlamento, ma ci sono ancora tanti nodi da sciogliere, all'interno della maggioranza, al punto che sia il Partito Democratico, sia il Movimento 5 Stelle, hanno presentato degli emendamenti con il fine di andare a limare alcune delle misure più controverse che, tra l'altro, sono state più volte contestate dai principali partiti che attualmente si trovano all'opposizione.

Decreto fiscale alla Camera, c'è ancora spazio per apportare dei correttivi

Dalla stretta sulle compensazioni fiscali ai pagamenti digitali, e passando per la lotta all'evasione ed ai reati tributari, e per i controlli sui carburanti, c'è infatti ancora spazio per apportare dei correttivi.

Ipotesi introduzione scontrino unico per commercianti ed esercenti

Nel dettaglio, in accordo con quanto è stato riportato da laleggepertutti.it, tra le modifiche presentate al Decreto fiscale c'è quella che prevede, per semplificare gli adempimenti degli esercenti e dei commercianti, l'introduzione dello scontrino unico.