L'industria dei veicoli automatici è considerata senza nessun ombra di dubbio la prossima rivoluzione nel settore auto.

La rivoluzione in arrivo

Anzi in più settori dal momento che oltre a quello automobilistico coinvolge anche quello tecnologico, oltre ovviamente gli indotti legati ad entrambi. La maggior parte dei più grandi player ha già dichiarato di voler prendere parte a questa nuova era, a riprova del fatto che in un settore a rischio obsolescenza, il primo fattore per il cambiamento arriva, come sempre più spesso accade, dal campo della ricerca. Quello dei veicoli automatici, però, è un campo nuovo che nacque in parallelo a quello dei veicoli ibridi a sua volta regno incontrastato di un solo, grande protagonista, Tesla Inc. (NASDAQ: TSLA). La casa automobilistica nata dalla fantasia visionaria di Elon Musk, cofondatore anche di PayPal, si è da sempre distinta per la sua estrema capacità di innovazione e soprattutto per il settore di ricerca, soprattutto sul fronte delle batterie. Per questo motivo, sebbene i modelli Tesla non siano nati come veicoli per la guida autonoma, sono spesso visti come preponderanti tra gli acquisti del futuro.

La view degli esperti

Ma mentre tutti votano a favore dell’azienda, c’è qualcuno che ha scelto la strada contraria. Deutsche Bank ha infatti eletto General Motors Co. (NYSE: GM) come potenziale leader per l'industria AV nel prossimo anno. La banca d'investimento ha promosso il titolo della casa automobilistica statunitense portando il suo rating da Hold a Buy con un target price di 51 dollari, ovvero un rialzo del 29,4% rispetto al suo prezzo di chiusura più recente, di 39,42 dollari (consensus 39.52 e trading range a 52 settimane che va da 30,21 a 40,69 dollari), il tutto lasciando a Tesla solo un rating Hold (trading range a 52 settimane:  178,19-389,61 su un consensus che epr il target price è di 319,94 dollari). Il motivo alla base della scelta sta nel fatto che le ricerche più recenti hanno confermato come nel 2025, quindi tra meno di 10 anni, solo il 2% delle miglia percorribili sul territorio statunitense sarà autorizzato per i veicoli a guida autonoma.