Goldman Sachs scommette contro il dollaro Usa in previsione della Blue Wave. L'onda blu, dal colore che contraddistingue i Democratici (il rosso è invece dei Repubblicani), indica la possibilità, molto concreta, che nel 2021 il partito del candidato presidente Joe Biden possa avere il controllo non solo della Casa Bianca ma anche dei due rami del Congresso Usa: l'House of Representatives (la Camera), già a maggioranza democratica, e il Senato, che invece attualmente è in mano ai Repubblicani.

Dollaro più forte in caso di conferma di Trump

In un report, citato dalla Cnbc, Goldman Sachs ha raccomandato agli investitori posizioni short contro il dollaro Usa, sostenendo che i rischi derivanti dalle sperimentazioni sui vaccini contro il coronavirus e dalle elezioni del 3 novembre prossimo sono sbilanciate al ribasso per il biglietto verde. Sul fronte elettorale le possibilità di una Blue Wave sono superiori al 60% a meno di un mese dal voto. Goldman ritiene che le notizie più favorevoli a un rafforzamento del dollaro sarebbero la conferma di Donald Trump alla presidenza Usa e un ritardo nell'approvazione dei vaccini.

Rischi anche da sviluppo vaccini per Covid-19

Su questo fronte, però, Pfizer prevede una "lettura conclusiva" dalla terza fase della sua sperimentazione entro la fine mese mentre Moderna ha anticipato una prima analisi preliminare della sua terza fase tre per novembre. Primi risultati che potrebbero essere sufficienti per un'elevata probabilità di approvazione di emergenza da parte della U.S. Food and Drug Administration (Fda) "entro la fine dell'anno", ha notato Zach Pandl, co-responsabile in Goldman Sachs di Global FX, Rates ed Em Strategy. Anche se gli intoppi sono sempre dietro l'angolo: Johnson & Johnson non a caso martedì ha annunciato il temporaneo stop gli studi per il suo vaccino, a fronte della parallela interruzione dei test comunicata da Eli Lilly per il suo trattamento del Covid-19 con anticorpi.

Per proteggersi posizioni long su peso e rupia

Permangono dunque rischi di senso opposto che per Goldman sono legati anche alla lunghezza del conteggio dei voti (ma il margine di vantaggio di Biden potrebbe scongiurare tale ipotesi) e per questo il team di Pandl raccomanda una strategia che prevede posizioni long su un paniere volume-weighted composto da peso messicano, rand sudafricano e rupia indiana, e un altro paniere equal-weighted di dollaro canadese, dollaro australiano ed euro.

(Raffaele Rovati)