Domani a Piazza Affari: il Ftse Mib potrebbe inviare un interessante segnale rialzista

In America è atteso un solo dato macro di rilievo, insieme ad un discorso di Fisher. Da seguire i petroliferi, sotto i riflettori Fiat.

La nuova settimana, che ha inaugurato anche l’inizio del mese di giugno, è partita in maniera decisamente brillante per le Borse europee che hanno vissuto una giornata tutta in salita, grazie alle indicazioni molto positive arrivare da Wall Street già a partire dal close di venerdì scorso. Mentre il Ftse100 ha messo a segno un progresso del 2%, si sono spinti decisamente più in avanti il Cac40 e il Dax30 che hanno chiuso gli scambi in salita del 3,11% e del 4,08%.Ben intonata anche Piazza Affari dove il debutto del Ftse Mib, attivo da oggi in sostituzione dell’S&P/Mib, è avvenuto nel migliore dei modi. L’indice ha infatti avviato gli scambi in gap-up in area 20.300, per poi toccare un minimo circa 100 punti in basso, risalire la china fino ad un top a 20.553, per fermarsi in chiusura a 20.511,71 punti, con un rally del 3,16%. Lo spunto rialzista di oggi è indubbiamente interessante, ma necessita ancora di immediate conferme per garantire una prosecuzione degli acquisti nel breve. L’indice dovrà infatti aver ragione dei recenti massimi in area 20.700, oltre i quali troverà un ostacolo molto vicino in area 21.000. Il superamento di tale livello avrà implicazioni rialziste piuttosto rilevanti, perché in caso di esito positivo le quotazioni potranno spingersi anche fino ai 23.000/23.500 in prima battuta, con un upside superiore al 10% dai livelli attuali. La mancata conferma di questo spunto rialzista potrebbe concretizzarsi attraverso una fase di incertezza che riconduca i corsi all’interno del range racchiuso tra i recenti massimi di periodo e l’area dei 19.500. Un campanello d’allarme scatterà solo sotto questi prezzi, l’abbandono dei quali aprirà le porte a flessioni più significative verso i 18.500 in prima battuta. Eventuali estensioni ribassiste, che andranno a negare il rialzo delle ultime giornate, potranno condurre anche fino ai 17.000/17.500, segnalata da più analisti come interessante area d’acquisto per nuovi ingressi.