Ora che gli operatori di mercato e gli investitori europei stanno rientrando dalle vacanze estive e si preparano per l’ultimo trimestre del 2019, David Zahn, Head of European Fixed Income di Franklin Templeton, sottolinea gli elementi che a suo avviso determineranno l’andamento dei mercati nei prossimi mesi. Vi riportiamo le sue opinioni sulle questioni che ritiene particolarmente importanti per gli investitori globali dopo gli sviluppi verificatisi in Europa.

Politica monetaria e fiscale dell’Eurozona

Secondo David Zahn, con il rientro dalle vacanze estive gli investitori europei si concentreranno particolarmente sulla riunione della Banca Centrale Europea (BCE) del 12 settembre.

L’interrogativo che si pongono è se la BCE potrà soddisfare le attese del mercato, considerando le forti fluttuazioni delle obbligazioni europee negli ultimi tre mesi.

Secondo la sua reputazione, nel passato la BCE ha sempre offerto più di quanto previsto. La nostra preoccupazione attuale, tuttavia, è se la sua comunicazione sarà sufficiente per sostenere il mercato.

David Zahn si attende vari annunci.

Taglio dei tassi d’interesse

David Zahn non crede che la misura di questo taglio sia realmente importante, potrebbe essere di 10, 15 o addirittura 20 pb, purché sia significativo.

Tiering

David Zahn si attende anche che la BCE introduca un tiering, abbassando in realtà gli oneri che gravano sulle banche per una parte delle loro eccedenze di liquidità, allo scopo di aiutare il sistema bancario. L’introduzione di un tiering segnalerebbe al mercato che i tassi siano destinati a  mantenersi bassi per un lungo periodo. Se dovesse tagliare i tassi a breve termine (in previsione di rialzarli entro sei mesi o un anno), probabilmente non riterrebbe utile introdurre un tiering.