Nelle ultime giornate i mercati azionari europei stanno mostrando un andamento incerto, caratterizzato da non poco nervosismo, non solo per via delle tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti, ma anche in vista dell'importante appuntamento di domenica, quando ci saranno le elezioni per il Parlamento UE.

Borse incerte in attesa del voto UE. La view di Intesa Sanpaolo

Dall'andamento degli indici traspare una certa apprensione degli investitori in attesa del risultato che sarà consegnato dalle urne e che rappresenta un elemento di incertezza soprattutto per i Paesi periferici.

Secondo il capo economista di Intesa Sanpaolo, Gregorio De Felice, trovandoci in una fase pre-elettorale è normale che ci sia sui mercati volatilità, anche se quest'ultima a suo dire non è poi così ampia.

L'esperto ritiene che la suddetta volatilità, in particolare a Piazza Affari, possa essere superata con un chiarimento da parte della compagine governativa dopo le elezioni di domenica, visto che la fiducia è essenziale anche per i mercati.

Elezioni UE: DBRS non vede cambiamenti radicali. Incognita UK

Secondo gli analisti di Dbrs è probabile che i partiti pro-Europa possano perdere terreno, ma dovrebbero comunque mantenere la maggioranza.

L'idea è che dopo il voto di domenica si avrà un Parlamento più frammentato, ma non ci dovrebbero essere cambiamenti sostanziali nelle politica e nelle priorità dell'Istituzione europea.

Gli esperti di Dbrs evidenziano inoltre che non è ancora chiaro quale sarà il ruolo del Regno Unito, visto che il Paese parteciperà al voto, ma in caso di raggiungimento di un accordo sulla Brexit, nessuno dei suoi eletti siederà in Parlamento il prossimo 2 luglio.