A dispetto dell'andamento positivo del Ftse Mib, la seduta odierna viene vissuta in calo da Enel che si muove in controtendenza rispetto al mercato.

Enel scende con settore utility, in controtendenza rispetto al Ftse Mib

Il titolo, dopo aver guadagnato quasi un punto percentuale ieri ed essere salito per la terza giornata di fila, oggi cede il passo alle prese di profitto, in linea con la negativa intonazione del settore utility.

Enel scende così in controtendenza e al momento si presenta a 8,005 euro, con un calo dello 0,81% e oltre 6,8 milioni di azioni scambiate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 25,5 milioni di pezzi.

Il titolo resta sotto i riflettori nel giorno in cui Enel presenterà i risultati del quarto trimestre e dell'intero 2019, in arrivo subito dopo la chiusura di Piazza Affari.

Enel: le stime sui conti del 4° trimestre e dell'intero 2019

Il consensus si aspetta che il colosso elettrico abbia archiviato lo scorso anno con un utile netto ordinario di circa 4,81 miliardi di euro, invariato rispetto al 2018, mentre l'utile per azione è atteso a 0,47 dollari.

I ricavi dovrebbero salire dell'8% a 78,75 miliardi di euro, mentre per il margine operativo lordo le stime parlano di un dato pari a 17,72 miliardi, con un minimo a 17,3 e un massimo a 17,88 miliardi.

L'indebitamento netto di Enel è atteso a quasi 46 miliardi di euro, con range di 42,75-50,38 miliardi di euro.