A Piazza Affari prosegue senza sosta la corsa al rialzo di Enel che anche oggi ha vissuto una seduta tutta in salita, chiudendo in progresso per la dodicesima seduta consecutiva.

Enel in rialzo per la 12esima seduta di fila

Archiviata la giornata di ieri con un progresso di circa un punto e mezzo percentuale, il titolo oggi si è mostrato ancora più pimpante.

Sfruttando l'ottima intonazione del Ftse Mib, Enel è stato in grado di mettere a segno un rialzo ancora più corposo, terminando le contrattazioni a 7,189 euro, con un rally del 2,73% e oltre 35 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 42 milioni di pezzi.

Enel spicca tra le utility e ignora il rialzo dei tassi BTP

Enel ha registrato oggi la migliore performance nel settore utility, superando di slancio la soglia dei 7 euro e spingendosi sui massimi del 10 marzo scorso.

Il titolo non è stato condizionato in alcun modo dai segnali negativi arrivati dal fronte obbligazionario dove oggi sono tornate in maniera decisa le vendite sui BTP, con conseguente rialzi dei tassi, tanto che il rendimento del decennale è balzato del 4,45% all'1,548%.

Enel corre in vista del dividendo a luglio

A dare sostegno ad Enel è in parte l'appeal legato al dividendo che sarà staccato dal titolo il prossimo 20 luglio.
Le azioni del colosso elettrico hanno già pagato a gennaio l'acconto sulla cedola nella misura di 0,16 euro, mentre il 20 luglio sarà staccato il saldo pari a 0,168 euro.

Ai prezzi attuali di Borsa il rendimento del dividendo è del 2,33% con riferimento solo al saldo, mentre quello della cedola complessiva è pari al 4,56%.

Enel: le ultime novità dal Sud America

Enel oggi è rimasto sotto i riflettori dopo che la controllata Enel Green Power Chile ha annunciato di aver avviato la costruzione della seconda fase del parco fotovoltaico Finis Terrae.

L'attuale capacità installata di 160 MW sarà aumentata di 126 MW ed è prevista l'aggiunta di 315.900 moduli fotovoltaici bifacciali che aggiungeranno una generazione di 389 GWh annuali. 

Enel sotto la lente di Mediobanca

Sulla scia delle novità arrivate dal Sud America, gli analisti di Mediobanca Securities hanno ribadito la loro view bullish su Enel.

Confermata così la raccomandazione "outperform", con un prezzo obiettivo a 8,6 euro che rispetto ai valori correnti a Piazza Affari offre un margine di upside di circa il 20%.

Enel: la controllata Enel Green Power si aggiudica seconda asta FER

Da ricordare intanto che venerdì scorso il gruppo ha reso noto che la sua controllata Enel Green Power si è aggiudicata nella seconda asta FER indetta dal GSE, Gestore Servizi Energetici, un totale di 82,7 MW di cui 68 MW di nuova capacità rinnovabile per due progetti eolici e 38,3 MW di potenza nominale derivante dal rifacimento di impianti idroelettrici già in servizio.