Un finale sdi settimana pesante per ENI che, dopo aver ceduto quasi un punto percentuale ieri, ha accusato una flessione ben più ampia oggi.

ENI in forte calo con volumi boom, tra i peggiori del Ftse Mib

Il titolo, tra i peggiori non solo nel settore oil, ma nell'intero paniere delle blue chips, si è fermato a 7,388 euro, sui minimi intraday, con un ribasso del 2,71%.

Elevati i volumi di scambio, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato quasi 28 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a poco più di 14 milioni di pezzi.

ENI è stato penalizzato oggi dall'andamento negativo del Ftse Mib, na anche dal ribasso del petrolio che si è riportato al di sotto dei 41 dollari al barile.

ENI: l'unedì l'acconto sul dividendo

Da segnalare che lunedì prossimo il titolo staccherà l'acconto sul dividendo nella misura di 0,12 euro per azione che in relazione ai valori del close odierno di ENI offre un rendimento sell'1,62%.

Il titolo comunque continua a piacere alle banche d'affari, alcune delle quali hanno ribadito la loro view bullish sulla scia delle ultime novità arrivate dalla società.

ENI: nuova scoperta di gas in Egitto

Due giorni fa ENI ha annunciato di aver effettuato una nuova scoperta di gas in Egitto nella Great Nooros Area, all`interno della licenza Abu Madi West.

La stima preliminare del gruppo ammonta a 120 miliardi di metri cubi di gas sul posto, segnalando che l'area beneficia inoltre di significative sinergie con le infrastrutture esistenti.

Il valore della scoperta per ENI potrebbe essere individuato nei dintorni dei 350 milioni di euro secondo gli analisti di Equita SIM, per i quali si tratterebbe di una scoperta di grandi dimensioni.

ENI: Equita conferma il buy dopo ultime novità

Gli esperti, per avere un riferimento, ricordano che la più grossa scoperta nel Mediterraneo è stata quella di Eni a Zohr in Egitto.

La SIM milanese evidenzia che il gruppo continua quindi a dimostrarsi una società abile nell`esplorazione grazie alle competenze interne dell'azienda":

Confermata la strategia bullish su ENI che Equita SIM merita una raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 10 euro.

ENI: Bca Akros dice buy. Ecco fin dove può salire

Buone notizie per il titolo arrivano anche da Banca Akros che ieri ha ribadito il rating "buy", con un target price a 11,5 euro, valore che implica un potenziale di upside di oltre il 55% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.

Commentando la nuova scoperta annunciata due giorni fa da ENI, gli analisti di Banca Akros dichiarano che la stessa conferma il potenziale di crescita organica della società e le prospettive promettenti dell'area egiziana.