Dean Tenerelli, gestore del fondo T. Rowe Price Funds SICAV – European Equity, T. Rowe Price, spiega che l’outlook per l’azionario europeo oggi non è scintillante come lo era un anno fa. Vi sono timori sulla crescita di diverse economie dell’Eurozona, molte delle quali sono in affanno a causa del rallentamento della Germania, il principale motore economico del blocco. Berlino continua a sentire la pressione della crescita traballante in Cina, mentre la superpotenza asiatica gestisce le sue tormentate relazioni commerciali con gli USA. In aggiunta, l’epidemia di coronavirus avrà probabilmente un impatto sulla crescita globale quest’anno.

In diverse aree dell’economia europea si è registrata una recessione industriale. Ciò è dovuto in parte alle tensioni commerciali, in parte semplicemente alla fase avanzata del ciclo. Sebbene vi siano stati di recente alcuni indicatori positivi sull’attività economica, un rallentamento industriale tipicamente si trasmette ad altre aree dell’economia, quindi gli investitori non dovrebbero aspettarsi una ripresa significativa della crescita, almeno per il 2020.

In aggiunta, vi sono diverse questioni politiche che incombono sul Vecchio Continente, non da ultimo i futuri negoziati commerciali tra UE e Regno Unito.

Le opportunità abbondano nonostante le turbolenze

Nonostante queste preoccupazioni top-down e le valutazioni vicine alle medie storiche dopo il rally del 2019, Dean Tenerelli vede numerose occasioni di investimento attraenti. In effetti, una maggiore volatilità di mercato e dispersione dei rendimenti forniscono opportunità relative aggiuntive da sfruttare. Ad esempio, Dean Tenerelli è ottimista sulle prospettive di diversi settori difensivi, che hanno la capacità di essere resilienti in caso di proseguimento dell’incertezza.