Seduta brillante a Piazza Affari per Fiat Chrysler Automobiles, che dopo una passeggera battuta d'arresto in avvio di settimana ha ripreso quest'oggi il forte rally che dura da fine ottobre.

FCA brilla sul Ftse 

Il titolo, ieri fotografato al close in ribasso dello 0,85% dopo aver inanellato otto sedute consecutive in territorio positivo, viene fotografato alle 14.40 a quota 14,72 euro, in progresso del 1,47% e con circa 5,4 milioni di azioni transitate sul mercato finora, contro una media giornaliera negli ultimi tre mesi pari a 10,5 milioni di azioni.

FCA: promosso da Exane

A spingere l'azione contribuiscono oggi alcune indicazioni positive arrivate stamane da diverse banche d'affari, a cominciare da Exane BNP Paribas che alza la sua raccomandazione da Neutral ad Outperform, con prezzo obiettivo innalzato da 15 a 17,5 euro.

Migliora nel frattempo nettamente anche la view sul titolo dei colleghi di Jefferies, che confermano il loro rating Buy già assegnato in una precedente nota, con un target price che sale da 14 a 17 euro, dopo che che l’agenzia S&P Global ha messo in creditwatch positivo settimana scorsa il rating sul debito di FCA in vista della fusione con PSA.

FCA-PSA: le parole di Tavares

A questo riguardo, un supporto alle quotazione di Fiat Chrysler è arrivato nel frattempo anche da alcuni commenti dell'ad di Peugeot, Carlos Tavares, che ha giustificato la valorizzazione generosa assegnato alla casa del Lingotto con la posizione di vantaggio nella governance che l'accordo di fusione assegna a Peugeot.

"Se si parla di premio, bisogna parlare della governance della nuova entità, e questa non va a nostro svantaggio", ha detto il manager in un'intervista secondo quanto riporta il quotidiano Les Echos.