Fondamentali in via di miglioramento e fiducia nelle strategie del nuovo management dell'era post-Marchionne, che sta reindirizzando le strategie della società verso la salvaguardia dell'esclusività del brand e la produzione di modelli destinati ai clienti "top" .

Ferrari: l'upgrade di SocGen

Sono questi i pilastri della nuova tesi d'investimento su Ferrari adottata ieri da Societe Generale, che dopo avere per lungo tempo dubitato della robusta scalata borsistica del titolo della Rossa ha migliorato la sua raccomandazione ai clienti da Sell a Hold ('tenere' in portafoglio), alzando inoltre in una sola volta di quasi il 40% il prezzo obiettivo fissato sulle azioni (da 94 a 130 dollari, perché la valutazione fa riferimento all'ADR quotato a New York).

La "svolta" del nuovo piano

Nel report della banca francese, fino a ieri tra i pochi broker "bearish" sulla casa di Maranello, l'analista Stephen Reitman spiega che un ruolo determinante nella decisione di abbandonare la sua strategia ribassista è da attribuire alla nuova direzione industriale rivelata a settembre dal neo-amministratore delegato, Louis Camilleri, e in particolare alle indicazioni che hanno accompagnato, durante la presentazione del piano strategico pluriennale, la leggera riduzione dei target sui profitti di medio termine.