Con la stretta in arrivo sulla Flat Tax, è tempo per professionisti e piccole imprese che intendono rimanere nel regime di tassazione agevolata per le mini Partite IVA, così come per tutti coloro che intendono accedervi il prossimo anno, di fare due conti sulla loro situazione del 2019.

Flat Tax Partite IVA: come rimanere forfettari nel 2020

Se infatti il ddl della nuova Legge di Bilancio, attualmente all'esame del Parlamento, ha confermato da un lato il cosiddetto "forfettario" con imposta sostitutiva al 15% - e al 5% per le nuove attività - per le Partite Iva con ricavi e compensi fino a 65 mila euro, il previsto giro di vite creerà però dall'altro come noto dei vincoli anti-abuso più stringenti. Vincoli che, come ricorda oggi il Sole 24 Ore, entreranno in vigore dal prossimo primo gennaio, ma si applicheranno alla situazione “cristallizzata” del 2019 per determinare l'ingresso e la permanenza, o viceversa l'uscita dalle agevolazioni della Flat Tax: il che, dato che manca poco più di un mese alla fine dell'anno, rende consigliabile una tempestiva verifica sui numeri della propria attività, per valutare le possibili opportunità ancora a disposizione prima che sia troppo tardi. Vediamo come.