Petrolio: chiusura in rialzo ieri per le quotazioni dell'oro nero che sono salite dello 0,32% a 40,18 dollari.

Wall Street: conclusione positiva venerdì scorso per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&SP500 sono saliti rispettivamente dello 0,44% e dello 0,77%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 10.745,27 punti, in progresso dell'1,49%.  

I dati macro e societari Usa

Dati Macro ed Eventi Usa: si conoscerà il dato finale dell'indice PMI manifatturiero che a luglio dovrebbe confermare la lettura preliminare a 51,3 punti.

Per l'indice ISM manifatturiero di luglio le stime parlano di un rialzo da 52,6 a 53,4 punti, mentre le spese per costruzioni a giugno dovrebbero salire dell'1% dopo il calo del 2,1% precedente.

Da segnalare un discorso di James Bullard, presidente della Fed di St.Louis, e a prendere la parola sarà anche Charles Evans, a capo della Fed di Chicago.

Risultati trimestrali Usa: da seguire i risultati degli ultimi tre mesi di AIG e di Tyson Foods che dovrebbero evidenziare un utile per azione di 0,5 e di 0,94 dollari.

Gli aggiornamenti macro in Europa

Dati Macro ed eventi Europa: in agenda il dato finale dell'indice PMI manifatturiero che a luglio dovrebbe confermare la lettura preliminare a 51,1 punti.

Lo stesso dato in Germania è atteso a 50 punti e in Francia a 52 punti, mentre in Italia l'indice PMI manifatturiero a luglio dovrebbe salire da 47,5 a 51,3 punti.  

I titoli da seguire a Piazza Affari

Risultati societari a Piazza Affari: saranno diffusi i risultati del secondo trimestre e del primo semestre di Ferrari e di Ubi Banca, ma alla prova dei conti saranno chiamati anche ASTM, IllimityBank, Ascopiave, Marr e Pininfarina.

Fca: da seguire il titolo in attesa dei dati sulle immatricolazioni di auto in Italia con riferimento al mese di luglio.

ePrice: oggi Lunedì prende il via l'aumento di capitale del gruppo che sarà realizzato tramite l'offerta di 285.695.899 azioni ordinarie nel rapporto di 211 nuove azioni ogni 30 titoli posseduti al prezzo unitario di 0,07 euro.

L'operazione terminerà il 9 settembre, mentre i diritti relativi all'aumento di capitale saranno quotati fino al 3 settembre.