C'è grande attesa per vedere quale sarà la riapertura dei mercati azionari globali domani, reduci da una settimana decisamente estremamente pesante.

Borse: la peggiore settimana da ottobre 2008 per via del coronavirus

L'ultima ottava di febbraio è stata infatti per le Borse la peggiore da ottobre 2008, ossia dallo scoppio della grande crisi finanziaria.

A seminare il panico è la paura legata alla crescente diffusione del coronavirus che si sta estendendo ad un numero sempre maggiore di Paesi al di fuori della Cina.

Gli investitori sono sempre più preoccupati per le ricadute che ciò avrà sull'economia non solo della Cina, ma globale.
Si assiste così ad uno smantellamento senza freni di posizioni aperte sugli asset rischiosi e al contempo si va alla ricerca di beni rifugio, ma in alcuni casi si preferisce anche mantenere ferma la liquidità in attesa di capire meglio come evolverà lo scenario complessivo. 



Borse: disastroso il bilancio delle ultime sedute

Solo nell'ultima settimana i mercati azionari hanno bruciato ben 5mila miliardi di dollari, di cui oltre 3mila sono andati in fumo solo a Wall Street.