A Piazza Affari si continuano a registrare segnali di ritrovata positività e così dopo il recupero messo a segno durante la scorsa settimana, il Ftse Mib continua a spingersi in avanti, viaggiando negli ultimi minuti ad un passo da area 20.500, con un progresso dello 0,55%.

Ftse Mib in buon recupero dai minimi, ma Mediobanca resta cauta

L'indice delle blue chips dai minimi di fine maggio toccati ad un passo da area 19.500 ha recuperato quindi circa 1.000 punti.

Il mercato è riuscito a mantenersi a galla malgrado le indicazioni arrivate dalla Commissione UE che nei giorni scorsi ha definito giustificata una procedura nei confronti dell'Italia per disavanzo eccessivo per il debito.

Anche alla luce di ciò, gli analisti di Mediobanca Securities preferiscono mantenere un atteggiamento improntato alla cautela su Piazza Affari, ritenendo che la volatilità sul mercato italiano non si attenuerà per il momento.

Piazza Affari: Mediobanca punta sui difensivi, cauta su banche e ciclici

In quest'ottica si spiega la decisione degli esperti di puntare su alcuni titoli più difensivi come Enel e Atlantia, per i quali viene confermata la raccomandazione "outperform". Al di fuori del paniere del Ftse Mib lo stesso giudizio è ribadito anche per Cerved.

Gli analisti dell'istituto di Piazzetta Cuccia sono invece prudenti sul settore bancario, tanto che per Intesa Sanpaolo viene ribadito il rating "outperform".

Cautela anche sui titoli ciclici e sul comparto dei media, segnalando che tanto per Fca quanto per Mediaset la strategia suggerita resta invariata a "neutral".