Il secondo trimestre è partito bene per i mercati azionari internazionali che si stanno spingendo in avanti in questa prima seduta di aprile.

Ftse Mib su nuovi top 2019 dopo un trimestre brillante

A Piazza Affari in particolare il Ftse Mib mette a segno un rialzo di oltre un punto percentuale, spingendosi su nuovi massimi da inizio anno, poco oltre la soglia dei 21.500 punti.

Il primo trimestre dell'anno è stato archiviato con un progresso di oltre il 16% dall'indice delle blue chips, ma a marzo si è avuto un andamento contrastato per le principali Borse.

Queste asiatiche sono state deboli, con il Nikkei 225 in flessione di quasi due punti percentuali, mentre Wall Street ha archiviato il mese con un bilancio leggermente positivo, ma sono riusciti a fare meglio i mercati azionari europei, tra i quali si è messa in evidenza Piazza Affari dove il Ftse Mib ha guadagnato circa tre punti percentuali.

Mercati finanziari: i movimenti più rilevanti del mese di marzo

Come evidenziato dagli analisti di Equita SIM nel consueto report mensile, durante il mese di marzo l’inversione di rotta delle Banche Centrali ha determinato una riduzione dei rendimenti.

In particolare quello del Treasury decennale è sceso al 2,42%, con una flessione di 33 punti base, trascinando anche il Bund che è sceso di 24 basis points a -0,05%.

Lo spread BTP-Bund è rimasto sostanzialmente invariato poco oltre i 250 punti base, ma anche il BTP ha beneficiato del trend di riduzione dei tassi, col decennale calato di 26 basis points al 2,47%.