L'analisi del Ftse Mib

Dopo il forte ribasso della vigilia, seguito peraltro ad un altro segno meno, ma più contenuto, il Ftse Mib ieri ha vissuto una seduta all'insegna del consolidamento, fermandosi appena sopra la parità a 21.311 punti, con un frazionale rialzo dello 0,06%.

Nel corso della seduta l'indice delle blue chips ha provato prima ad avvicinare la soglia dei 21.500 punti, ma nel pomeriggio ha registrato un'improvvisa accelerazione al ribasso che lo ha portato ad un passo dai 21.100 punti, con successivo rimbalzo in area 21.300.

La buona reazione vista dal bottom di ieri apre le porte ad un tentativo di recupero che dovrebbero materializzarsi nella sessione odierna.

Il Ftse Mib potrebbe tentare di avvicinare nuovamente la soglia dei 21.500 punti e solo con un superamento di questo livello si candiderà ad un allungo più deciso.

In tal caso il target successivo sarà quello dei 21.700/21.800 punti, superati i quali sarà probabile per il Ftse Mib la chiusura del gap-down lasciato aperto nella sessione di mercoledì poco sopra i 21.900 punti, con probabile estensione rialzista fino alla soglia psicologica dei 22.000 punti.

Il mancato riposizionamento in pianta stabile sopra i 21.500 punti manterrà il Ftse Mib esposto al rischio di nuovi cali.

Conferme in tal senso giungeranno da ritorni sotto i 21.300/21.250 punti, preludio ad un nuovo test dei minimi di ieri in area 21.100, con proiezione successiva sui 21.000 punti.