Goldman Sachs: asset italiani volatili e poco attraenti per ora

Tanto l'azionario quanto l'obbligazionario italiano restano sotto i riflettori in attesa di sviluppi sul fronte politico.
Gli analisti di Goldman Sachs prevedono che gli asset del nostro Paese siano destinato a rimanere volatili per il momento.

L'idea è che gli stessi non offrano per ora un profilo di rischio-rendimento attraente, almeno fino a quando non ci saranno schiarite sul versante politico.

Proprio in attesa di novità su questo fronte, tanto lo spread quanto i BTP resteranno sorvegliati speciali, visti gli impatti che gli stessi possono avere su diversi titoli di Piazza Affari, dove però ci sono anche alcune azioni che restano immuni ai movimenti dello spread.

Spread e BTP: i bancari tra i titoli più esposti

Tra le azioni maggiormente esposte alle oscillazioni del differenziale tra il decennale italiano e quello tedesco troviamo senza dubbio i bancari.

Quest'ultimo risentono negativamente di un aumento dello spread, come dimostrato dal forte ribasso accusato dal comparto nella sessione di venerdì, e al contrario beneficiano di una contrazione dello stesso, vista la consistente presenza di BTP nei portafogli degli istituti di credito.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com