L'analisi del Ftse Mib 

Il Ftse Mib ha archiviato l'ultima seduta della scorsa settimana in rosso, con un ribasso dell'1,38%, anche se il bilancio dell'intera ottava è frazionalmente positivo, con un progresso dello 0,16%.

Dopo aver tentato di avvicinare a più ripresa la soglia dei 21.500 punti, l'indice delle blue chips ha accusato una flessione che lo ha riportato ad un passo dall'area dei 21.000.

La chiusura tutta in discesa registrata venerdì scorso da Wall Street dovrebbe impattare sull'apertura odierna delle Borse europee e della stessa Piazza Affari.

Il Ftse Mib potrebbe anche mettere sotto pressione la soglia dei 21.000 punti, sott cui l'attenzione andrà rivolta al sostegno successiva di area 20.800. In caso di cedimento di questo livello la discesa proseguirà verso i 20.600/20.400 punti.

L'eventuale rottura di questa fascia supportiva aprirà le porte ad una prosecuzione del ribasso verso i 20.200 e i 20.000 punti, in corrispondenza dei quali è atteso un ritorno in campo degli acquirenti.

Nel caso in cui il Ftse Mib riuscisse a difendere il sostegno dei 21.000/20.800 punti, si potrà assistere da subito ad un tentativo di recupero. Un ostacolo intermedio è individuabile in area 21.200/21.300, ma la resistenza più importante da rompere è quella dei 21.500 punti.