Nuova seduta in rialzo per Generali che, dopo aver guadagnato oltre un punto percentuale ieri, ha continuato a spingersi in avanti, muovendosi quasi in linea con il Ftse Mib.

Generali in rialzo per la quarta giornata di fila

Il titolo, dopo un avvio debole ha cambiato direzione di marcia e ha imboccato la via dei guadagni, terminando le contrattazioni a 14,23 euro, con un rialzo dello 0,71% e oltre 5,1 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 4,4 milioni di pezzi.

Generali conferma i target del business plan 2019-2021

Generali è finito sotto i riflettori nel giorno dell'Investor Day, durante il quale il gruppo ha confermato i target del proprio business plan 2019-2021.

In dettaglio, con riferimento al periodo 2018-2021 è previsto un tasso annuo composto di crescita dell'utile per azione nel range 6%-8%.

Dividendo cumulato 2019-2021 è atteso in area 4,5-5 miliardi di euro, mentre il Roe 2019 e quello atteso per il 2021 sono maggiori dell'11,5%, in linea con il piano, mentre quello del 2020 è più basso a causa dell'impatto negativo del coronavirus.

Generali: nessun target M&A per ora

Da segnalare che nel corso dell'Investo Day l'AD del gruppo, Philippe Donnet, ha fatto sapere che al momento non c'è alcun target sul fronte M&A.

Il manager ha evidenziato che il gruppo ha già investito 1,6 miliardi di euro incirca 10 acquisizioni di piccole e medie dimensione e ha ancora 2,5 miliardi di euro da allocare.

Generali sta valutando opportunità in linea con la sua strategia, ma per ora non ha alcuna preda in mente.

Generali sotto la lente di Equita SIM

A seguito della revisione delle stime, gli analisti di Equita SIM sono attualmente posizionati nella parte bassa dei range dettagliati a piano.

La SIM milanese ritiene che la conferma dei target del business plan sia comunque una notizia positiva per il titolo che conferma sia la resilienza agli effetti della pandemia che a un contesto di tassi sempre più sfidante.

Equita SIM ricorda che Generali tratta con un rapporto prezzo-utili 2021 pari a 8,4 volte e vanta un rendimento del dividendo superiore all'8%.

Gli analisti non cambiano strategia sul titolo e mantengono invariata la view cauta con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 15,6 euro.

Generali al vaglio di Banca Akros

Diversa l'indicazione che giunge da Banca Akros, i cui analisti suggeriscono di accumulare Generali in portafoglio con un target price a 15,5 euro.

Per gli esperti la conferma dei target finanziari al 2021 e delle linee guida strategiche è una notizia positiva tenendo conto dl coronavirus.

Banca Akros richiama l'attenzione sulla conferma del dividendo che è leggermente superiore alle sue stime e secondo gli analisti potrebbe offrire un spunto per il titolo al 2021.