Due le notizie che a mio parere oggi sono degne di nota e riguardano la Germania e la Sicilia.

Cominciamo subito parlando della Germania.

Per molti, ed io ero fra questi, era pressoché impossibile che una nazione come la Germania, con una popolazione di quasi 83 milioni di persone e soprattutto che vanta relazioni commerciali estremamente intrecciate con la Cina possa avere registrato soltanto 16 casi di contagio da coronavirus e nessun decesso.

Conoscere il numero di tamponi fatti in Germania è praticamente impossibile, sembra un segreto di Stato, insomma questa nazione che viene sempre indicata come un esempio di correttezza e trasparenza non sarà che ci sta nascondendo qualcosa?

Ora si viene a conoscere che da alcuni mesi la Germania è interessata da un’ondata influenzale di proporzioni estremamente significative, ma il fatto più anomalo è che la metà di queste “influenze” sono state registrate in queste ultime due settimane.

Oibò! Che coincidenza.

Il numero ufficiale delle sindrome influenzali diramato dal Robert Koch Institute, ossia l’Istituto tedesco responsabile per il controllo e la prevenzione delle malattie infettive è addirittura superiore ai di corona virus riscontrati in Cina, stiamo parlando di 79.263 casi, per 13.300 di essi si è reso necessario il ricovero ospedaliero e si sono avuti 130 decessi.

Ebbene, ora permettetemi una piccola digressione, molti di voi hanno capito il perché del mio preambolo del video di ieri. Ed allora, pur continuando a non entrare nel merito, vorrei ritornare sull’argomento.