In inglese si chiamerebbe triple witching day, ossia la il giorno delle tre streghe. Cosa significa: in estrema sintesi ci troviamo davanti alla giornata che corrisponde alle scadenze tecniche che avvengono ogni tre mesi, il terzo venerdì del mese. Queste scadenze determinano il roll-over, cioè il rinnovo a una scadenza futura, di gran parte dei futures su indici azionari e azioni. Si passa così dalla scadenza di settembre a quella di dicembre.

Cosa accade proprio oggi? Generalmente nel giorno delle tre streghe aumenta la volatilità: quanti detengano posizioni lunghe, dovrebbero chiuderle e riprirle contestualmente alla nuova scadenza. I portatori di opzioni in perdita sono costretti ad incamerare la perdita. Questi movimenti porterebbero as un sensibile aumento dei volumi di scambio e della volatilità.

Il giorno delle tre streghe: il momento più difficile!

Proprio in giornate come queste in cui ritorna il giorno delle tre streghe gli operatori guardano con preoccupazione a quanto potrebbe accadere sulla Borsa di a Wall street, dalle 21 alle 22 ora italiana. Sarebbero principalmente gli speculatori a causare dei movimenti anomali di mercato. Alcuni sbalzi potrebbero sugli scambi non comportano di solito variazioni nella valutazione dei fondamentali sugli asset sottostanti. Per chi riuscirà a superare senza grossi danni questo giorno delle tre streghe, il prossimo appuntamento sarò alla fine del prossimo trimestre solare, cioè venerdì 18 dicembre 2020.

Oggi scadono contemporaneamente diverse categorie di contratti derivati:

  • futures su indici;
  • opzioni su indici;
  • opzioni su azioni

Questi derivati hanno delle scadenze periodiche: ogni mese scadono i future; mentre ogni settimana, mese e trimestre scadono le opzioni. Ma solo nel terzo venerdì di fine trimestre si sovrappongono le scadenze mensili con quelle trimestrali, quindi il traffico sui mercati finanziari aumenta.