Inoltre, non ci sono segnali di una spirale prezzi-salari, perché "il rafforzamento del dollaro e la più debole congiuntura globale dovrebbero anche qui limitare i margini di risalita dei prezzi".