Complici le abbondanti nevicate, la stagione invernale 2017/2018 sembra dare ottimi segnali.

Gli operatori del Gruppo Tecnocasa hanno fatto il punto della situazione in alcune località “top”, indicando come sta andando il mercato immobiliare e come si stanno muovendo acquirenti ed investitori “in alta quota”. Le festività hanno visto una vivacità anche sotto il profilo delle richieste, sono stati infatti numerosi gli appuntamenti e le visite da parte di potenziali acquirenti.

L’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa registra nel 2017 prezzi in lieve diminuzione (-2,2%), elemento che agevola l’affacciarsi al segmento della casa vacanza. Chi compra è infatti molto attento che il prezzo sia in linea con i valori di mercato. La domanda è sempre orientata sui piccoli tagli, bilocali e piccoli trilocali, possibilmente vicini agli impianti e in zone ben servite e nel caso di nuove costruzioni si valutano edifici ad alta efficienza energetica al fine di contenere i costi di gestione.

VALLE D’AOSTA - Cervinia

Emiliano Morani, Affiliato Tecnocasa Saint Vincent, spiega che la stagione invernale 2017/18 sta andando sicuramente bene presentando un incremento del flusso turistico rispetto alla stagione precedente grazie anche alle abbondanti nevicate. Ad ogni modo, Cervinia, rispetto agli altri comprensori non ha mai patito la mancanza di neve avendo il ghiacciaio del Plateau Rosà , con piste che partono dai 3490 m di altitudine, che permette ai turisti di sciare quasi tutto l’anno.

Sicuramente questo flusso in crescita ha aumentato anche le richieste immobiliari; abbiamo richieste sia per investimento sia per uso proprio. Quello che cambia è il tipo di immobile richiesto: per uso investimento è più richiesto un taglio piccolo ad esempio monolocali o piccoli bilocali in quanto più semplici da gestire e con basse spese comuni; ad uso proprio, invece, si fanno largo tagli più grossi, ampi bilocali con possibilità di creare più posti letto, trilocali e prima su tutte la casa indipendente.